Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Allarme a Portula: «Assediato dai cinghiali che mi devastano il prato di casa»
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Allarme a Portula: «Assediato dai cinghiali che mi devastano il prato di casa»

Grosse buche e anche qualche timore per l’uomo, che vive da solo nella casa

Cinghiali alla riscossa in Valsessera. Nei giorni scorsi, a Portula, tre esemplari hanno fatto irruzione in una casa in frazione Castagnea, devastando il parco. La casa di proprietà di Vilmer Pozza è stata “scelta” dagli animali per una incursione notturna, con il risultato di grosse buche nel prato e anche qualche timore per l’uomo, che vive da solo nella casa.

Pozza non ha neppure potuto utilizzare la gabbia, legalmente dichiarata, e posizionata per la cattura dei cinghiali, visto che è stata resa inagibile dagli organi preposti. «Questa gabbia – spiega Pozza – è stata posizionata circa otto anni fa, con un regolare permesso. La polizia ambientale però circa un mese e mezzo fa è venuta qui è ha messo i sigilli alla gabbia stessa, dicendo che c’erano dei problemi interni. Questo provvedimento mi ha creato disagi, visto che poche settimane dopo sono entrati i cinghiali e mi hanno arrecato danni non da poco a una grossa area».

Gli animali sono entrati dalla recinzione e si sono fermati a pochi metri della casa, facendo enormi buchi nel terreno. «Erano circa le quattro del mattino – racconta Pozza – e ho sentito i rumori, ho visto tre esemplari di grosse dimensioni che scavavano. E al mattino ho verificato i danni fatti, che non credo che mi verranno rimborsati. Ho telefonato in Provincia e mi è stato detto di non avvicinarmi alle recinzioni visto che magari gli animali non erano usciti dal recinto. Io ho un cane e quindi non posso girare per il parco in tutta tranquillità per paura che gli animali lo attacchino. Insomma, non mi sento più neppure sicuro a casa mia. Vorrei capire come mai non si può utilizzare la gabbia e stare tranquilli…»

Articolo precedente
Articolo precedente