Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > «Ghemme non si interessa di cultura»
Senza categoria Novarese -

«Ghemme non si interessa di cultura»

Nessuno ha risposto finora all’invito di Carnevalspettacolo a utilizzare la stazione per eventi e concerti

Nessuno per ora ha raccolto la proposta di Carnevalspettacolo di trasformare l’area dell’ex deposito merci di Ghemme in una sorta di centro culturale all’aperto. L’associazione, come noto, all’inizio del 2017 aveva deciso di mettere a disposizione dei concittadini i quasi 6mila metri quadrati di terreno (intorno al magazzino merci) ottenuti in comodato d’uso dalle ferrovie. Per fare cosa? Un palco all’aperto su cui ospitare spettacoli o concerti ad esempio. Oppure, più semplicemente, un campo di bocce per gli anziani. Finora però la proposta è caduta nel vuoto e durante la festività natalizie il sodalizio presieduto da Colette Federici ha deciso di tappezzare nuovamente il paese con i manifesti di invito. E prima della fine del mese potrebbe essere convocata una riunione a cui saranno invitate le altre associazioni del paese per capire se ci i margini per una collaborazione. «Purtroppo, ma non è una sorpresa – ammette il direttore artistico Carlo Olivero in un post su Facebook – non c’è stata risposta alcuna alla proposta di condivisione dell’area verde della stazione diGhemme. Peccato, useremo il deposito solo per le nostre cose (costumi vari, attrezzature) e non altro. Dovremo chiudere i cancelli. Addio al palco, evidentemente Ghemme desidera un sonno pesante. Non saremo noi a svegliarlo. Carnevalspettacolo è impegnato da novembre e per tre anni in un progetto internazionale Today e si concentrerà su quello».

In realtà Olivero e i suoi compagni di avventura sperano ancora che la situazione possa in qualche modo sbloccarsi: «La disponibilità c’è sempre – ammette – ma purtroppo quella di Ghemme si sta rivelando una della comunità meno attive a livello culturale. L’area è ancora disponibile per chiunque abbia delle idee e si potrebbe pensare anche di mettere in piedi un comitato per decidere come gestirla e utilizzarla. Intanto noi proseguiamo la sistemazione del magazzino. Daremo anche una sfoltita ai nostri costumi di gommapiuma e posso anticipare che non ne realizzeremo altri».