Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Ghemme: ripresi i lavori alla residenza disabili, fermi da anni
Senza categoria Novarese -

Ghemme: ripresi i lavori alla residenza disabili, fermi da anni

Previste cinque camere con dieci posti letto

Da qualche settimana sono partiti i lavori alla residenza assistenziale flessibile per disabili di Ghemme.  

Le opere erano ferme da sei anni, durante i quali è nata più di una polemica, sia per il cantiere che per lungo tempo ha occupato via Roma, sia per le diverse peripezie che hanno accompagnato la costruzione del nuovo fabbricato, culminate con il contenzioso e la rescissione del contratto con la ditta che aveva vinto l’appalto.

Ora però qualcosa si sta muovendo. 

Da progetto sono previste cinque camere con dieci posti letto per disabili medio-gravi, un luogo per la cottura dei cibi, una palestra, un’infermeria, un laboratorio, un soggiorno e i servizi per il personale.

Il completamento degli interventi edili, la fornitura degli arredi e la gestione ventennale della struttura erano stati affidati nel 2014 alla cooperativa Anteo di Biella ma a questo punto la storia infinita si è arricchita di un altro imprevisto: durante un sopralluogo, infatti, era emerso che una camera era troppo piccola per ospitare due letti e così si è dovuto procedere alla revisione del progetto. Dopo che tutti i problemi sono stati risolti, Anteo ha iniziato il completamento della residenza.

L’importo complessivo è di 191mila euro e il responsabile dei lavori è il geometra Giuseppe Lorenzetti. A eseguirli è la cooperativa Facility di Biella.

 

 

Articolo precedente
Articolo precedente