Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > GALLERY: inaugurata a Cavallirio l’area verde dedicata a Matteo Lamolinara
Senza categoria Novarese -

GALLERY: inaugurata a Cavallirio l’area verde dedicata a Matteo Lamolinara

La cerimonia durante “Vivi Cavallirio”

Cavallirio ha reso omaggio a Matteo Lamolinara. Pochi giorni  fa è andata in scena “Vivi Cavallirio”, evento organizzato dall’amministrazione comunale con il supporto di alcuni volontari,  che ha rappresentato l’occasione per inaugurare il giardinetto e il parco giochi. «Si dice spesso che i Comuni hanno pochi soldi e che sia difficile realizzare cose nuove – ha osservato il sindaco Vito D’Aguanno durante la cerimonia del taglio del nastro – è vero, ma non per questo si può rimanere fermi senza fare nulla». Ecco allora che la necessità aguzza l’ingegno, ma anche la solidarietà. Varie famiglie infatti hanno offerto un contributo economico: cifre piccole e grandi, ognuno secondo le sue possibilità, ma che, a dimostrazione dell’effetto “goccia nel mare”, nell’insieme hanno permesso di coprire quasi completamente la cifra necessaria per acquistare gli arredi del giardinetto. Su 1.680 euro di spesa, infatti, 1.675 sono stati donati da cittadini cavalliresi. Altre persone hanno invece offerto le loro competenze e “olio di gomito”, lavorando concretamente all’allestimento. Altri 15mila euro sono stati investiti dall’amministrazione per comprare e installare i giochi per i bambini: di questi, 10mila sono stati coperti da un bando dedicato.

Un momento particolarmente toccante della cerimonia è stato quello dell’intitolazione del gazebo del giardinetto a Matteo Lamolinara, il giovane cavallirese scomparso nel 2014 a soli 28 anni, vittima di un incidente stradale. La famiglia del ragazzo, infatti, ha contribuito in modo significativo alla realizzazione del giardinetto, dimostrando ancora una volta un forte attaccamento al paese. Anche da qui la proposta dell’amministrazione di ricordare con una targa Matteo, accolta con favore dai suoi genitori e dai loro concittadini.

Le panchine del parchetto sono state invece dedicate ad altri cavalliresi scomparsi, in un discreto ricordo di chi, con ruoli diversi, ha partecipato alla vita del paese. D’Aguanno ha voluto ringraziare pubblicamente le famiglie che hanno offerto un contributo economico: oltre alla famiglia Lamolinara, quelle di Luca Frigo, Marco Tarabbia, Ilenia Cominazzi, Covara, Fabio Monzani, Simone Ramona, Carla Calderini Ghiringhelli, Domenica, Emanuela, le attività “Pneumatico d’occasione” e “La spinetta”. D’Aguanno ha inoltre ringraziato per avere preso parte ai lavori Franco Cominazzi, già “autore” di importanti lavori a favore del paese, il mobilificio locale Cominazzi, Claudio Ranzini, Franco Bellon, Marcello Gonella, Mauro Cometti e Giacomo Calderini. Dopo il pomeriggio di giochi e l’inaugurazione, con la benedizione di don Fulvio Trombetta, la festa si è conclusa con un aperitivo e una cena insieme. Il ricavato della serata è destinato al “fondo sociale” del Comune.

Articolo precedente
Articolo precedente