Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Nuove telecamere vegliano su Valduggia
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Nuove telecamere vegliano su Valduggia

Gli occhi elettronici ora sono presenti sia nel capoluogo che in due frazioni

Si è conclusa a Valduggia la posa di nuove telecamere: gli occhi elettronici ora sono presenti sia nel capoluogo che in due frazioni. E proprio per le frazioni c’è la volontà dell’amministrazione comunale di ampliare ulteriormente gli strumenti di controllo.

L’intervento di installazione delle telecamere è stato avviato nel periodo estivo, procedendo in due direzioni: da un lato aggiungere nuovi apparecchi dall’altro potenziare quelli presenti. Così, nuove telecamere sono state posizionate al cimitero di San Giorgio, all’incrocio con via Cremosina, a Zuccaro, a Rastiglione e (l’ultima in ordine di tempo) in via Imbrico al cancello della scuola media vicino al passante Giuseppe Mazzola. Sono invece state raddoppiate quelle già installate gli scorsi anni in via Roma, a Casa Spagna, in piazza Gaudenzio Ferrari, all’ingresso di via Caduti di tutte le guerre e al cimitero di Santa Maria. Si tratta di dispositivi di nuova generazione, a raggi infrarossi, che permettono una visibilità a 360° anche in orario notturno. Il tutto collegato alla centrale di regia ubicata in municipio. Riprese e registrazioni si sono dimostrate utili in caso di episodi di vandalismo e inciviltà (muri imbrattati, mancata pulizia dei bisogni dei cani) e ovviamente rappresentano un importante strumento a servizio dei carabinieri in caso di episodi di delinquenza.

L’operazione è costata quarantamila euro, somma coperta interamente con fondi provenienti dalle casse comunali. In questa prima fase di potenziamento della videosorveglianza, le telecamere sono dunque state installate in due frazioni (Rastiglione e Zuccaro); negli obiettivi dell’amministrazione comunale resta l’intenzione di aggiungerne in altre frazioni, una possibilità da valutare anche sulla base dei collegamenti con i ponti radio per garantire i segnali di ricezione.

Articolo precedente
Articolo precedente