Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Trivero: più di 600 ”clienti” al negozio del baratto
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Trivero: più di 600 ”clienti” al negozio del baratto

Ad usufruire del servizio italiani (due terzi) e stranieri (un terzo)

Il negozio “Uso e riuso”di Trivero supera l’esame degli utenti, oltre 600 persone si sono rivolte all’attività gestita dall’associazione “Delfino” in collaborazione con l’Oasi del benessere.

Il motto dell’esercizio commerciale presente sotto i portici del Centro Zegna e dei suoi clienti è la solidarietà. Chi possiede vestiti che non impiega più può lasciarli nel negozio e prenderne altri oppure offrire anche solo il proprio o solamente prende qualcosa. Ognuno ha la possibilità di ricevere un massimo dieci capi ogni mese. Allo scambio aderiscono sia italiani che stranieri per un totale di 625 (278 di Trivero e 346 da altri centri della Valsessera e Valle di Mosso, oltre che Cossato e Biella), e di questi il 34 per cento sono extracomunitari, per lo più marocchini.

«Quest’anno – spiegano le operatrici che si occupano dell’attività solidale – sono anche stati aiutati concretamente i 50 nuovi migranti del centro di accoglienza di Portula Granero: in accordo  e in sinergia con la Caritas Valsessera e l’associazione “La Zattera” di Pray si sono raccolti indumenti, scarpe, coperte, lenzuola e biancheria intima per i ragazzi giunti in valle a partire dalla fine di giugno. Molte coperte usate vengono regolarmente donate ai canili del circondario, e tutti gli indumenti giudicati “troppo usati” vengono consegnati a Mani Tese, così da non sprecare nulla».

Recentemente inoltre i volontari hanno rinnovato i locali collocando nuovi arredi. Chi dunque volesse conoscere il negozio del baratto lo potrà trovare aperto ogni lunedì e sabato mattina, e ogni giovedì e venerdì pomeriggio.

Articolo precedente
Articolo precedente