Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Valsesia e provincia perdono terreno nell’export
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Valsesia e provincia perdono terreno nell’export

I dati della Camera di commercio riferiti ai primi sei mesi del 2016

Valsesia e Vercellese perdono colpi nelle esportazioni. Rispetto al primo semestre del 2015, quest’anno si è registrato un calo di poco superiore al 2 per cento. Lo stesso export è invece in recupero nella provincia di Biella, che ha visto una crescita dell’uno per cento. Nei primi sei mesi dell’anno le vendite verso l’Unione Europea sono aumentate del 6,6 per cento  nel Biellese e del 7,1 per cento in provincia di Vercelli, mentre sono in discesa i mercati extra-europei.

Passando dalle percentuali ai numeri, nei primi sei mesi dell’anno le esportazioni dal biellese hanno superato quota 892 milioni di euro,  quelle del vercellese si sono assestate su 976 milioni di euro. «I dati devono essere letti in un contesto generale che vede l’export stazionario nel primo semestre dell’anno a livello nazionale e in calo  in Piemonte,  dove registra una flessione del 7,4 per cento – commenta Alessandro Ciccioni, presidente della Camera di commercio di Biella e Vercelli -. Per quanto riguarda il territorio biellese, a sostenere la lieve crescita dell’export sono stati la meccanica, i prodotti manifatturieri e  tessili, le bevande e i prodotti dell’agricoltura che registrano una crescita sostenuta in termini assoluti, mentre risultano in netta flessione gli alimentari e gli articoli di abbigliamento». 

La provincia di Vercelli registra una diminuzione delle esportazioni  dovuta soprattutto alle performance negative del tessile-abbigliamento e dei prodotti dell’agricoltura, unitamente al calo delle vendite verso gli Stati Uniti e i paesi asiatici. 

Articolo precedente
Articolo precedente