Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alpini Roccapietra festeggiano i 95 anni | LE FOTO
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Alpini Roccapietra festeggiano i 95 anni | LE FOTO

«Orgogliosi del traguardo raggiunto e spronati a proseguire il cammino».

Alpini Roccapietra

Alpini Roccapietra in festa: per il gruppo è il 95° anniversario dalla fondazione.

Alpini Roccapietra, la festa

Quasi un secolo di attività per le penne nere di Roccapietra. «Novantacinque anni di presenza continua e attiva in ambito sezionale e sociale, per un piccolo gruppo come è quello di Roccapietra, è certamente motivo di orgoglio sia per gli appartenenti sia per coloro che partecipano alle loro iniziative». Quanto pronunciato dal presidente della sezione Ana Valsesiana, Gianni Mora, nel suo discorso di saluto agli alpini del gruppo di Roccapietra, domenica 2 giugno, e a tutti i presenti alle celebrazioni del 95º di fondazione del gruppo Monte Briasco, ben sottolinea il traguardo raggiunto. Sono stati tre giorni di grande festa fra alpini, amici e simpatizzanti al Pian di Böri, che si è popolato di voci e canti a cominciare dal pomeriggio di sabato 1 giugno con l’apertura dei festeggiamenti corredata da gustose merende di vario genere e seguita da una partecipata cena con un menù molto vario.

Le celebrazioni

La giornata dei festeggiamenti solenni è stata domenica 2 giugno, altresì Festa della Repubblica: «L’ingresso del vessillo sezionale, accompagnato dal presidente e dai consiglieri sezionali con schierati 24 gagliardetti – riferisce Anna Maria Martinoli – e il vessillo dell’associazione Paracadutisti di Varallo e la cerimonia dell’Alzabandiera, sulle note dell’Inno di Mameli, hanno dato avvio alle cerimonie ufficiali del 95º di Fondazione del Gruppo, dopo i saluti del capogruppo e vice presidente sezionale, Mauro Scaglia, hanno preso la parola il presidente sezionale Gianni Mora e l’assessore del Comune di Varallo, Pamela Negri. Entrambi hanno avuto parole di elogio verso gli alpini e collaboratori del Gruppo spronandoli a proseguire questo cammino. Con alla testa la banda di Varallo, sempre presente alle nostre manifestazioni e per questo premiata con una targa commemorativa dell’evento, unitamente al Comune di Varallo e alla sezione Valsesiana, un lungo corteo si è snodato per le vie del paese fino a giungere al monumento ai Caduti per la deposizione di una corona d’alloro e, di seguito alla colonna mozza al cimitero per un omaggio floreale in memoria dei nostri alpini e poi di nuovo su al Pian di Böri per un aperitivo in attesa dell’arrivo di don Graziano per la celebrazione della messa e, doverosamente, lo ringraziamo per come ha saputo cogliere e elogiare quella che è l’essenza del vivere e confrontarsi degli alpini. La preghiera dell’Alpino, recitata da Mauro Ghelma, ha chiuso le celebrazioni ufficiali del nostro 95º di fondazione in questa giornata e tutti ci siamo portati sotto l’ampio tendone per il pranzo seguito da un pomeriggio in allegria con le note della banda e l’allegro vociare dei bambini che qui trovano ampio spazio per giocare e divertirsi».

La chiusura

Tanti i commensali che si sono poi riuniti per la cena e, lunedì 3 giugno, nel pomeriggio, riapertura dei festeggiamenti con merende di vario genere e la cena di chiusura con tanti amici. «L’ammainabandiera ha dato la chiusura definitiva della festa – conclude Martinoli -: 95 anni di noi, orgogliosi del traguardo raggiunto e spronati a proseguire il cammino ringraziando chi, nel lontano 1924, con caparbietà e volontà ha fondato questo nostro gruppo alpini. Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno collaborato, in particolare i nostri chef e le nostre patronesse “capitanate” dalla nostra madrina del gruppo, Graziella Cracco. A tutti coloro che hanno partecipato un sincero ringraziamento e un arrivederci alle nostre prossime iniziative e, ovviamente, vi aspettiamo per il centenario».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente