Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Clamoroso sul Fenera: scoperti resti umani più antichi del Nord Italia
Attualità Borgosesia e dintorni -

Clamoroso sul Fenera: scoperti resti umani più antichi del Nord Italia

Rinvenimento eccezionale dell'Università di Ferarra nella grotta della Ciota Ciara. Si parla di ossa e denti di 300mila anni fa.

Clamoroso sul Fenera: scoperti resti umani più antichi del Nord Italia. Rinvenimento eccezionale a seguito degli scavi condotti dall’Università di Ferarra nella grotta della Ciota Ciara.

Clamoroso sul Fenera: scoperti resti umani più antichi del Nord Italia

Nella grotta della Ciota Ciara del Fenera sono stati trovati i resti umani più antichi del nord Italia. Il team dell’Università di Ferrara ha scritto una nuova pagina sulla storia dell’evoluzione umana. Si tratta dell’incisivo inferiore di un adulto di giovane età ben conservato e di un osso occipitale intero (ovvero la parte posteriore del cranio), attribuibili al genere Homo.

LEGGI ANCHE: Percorso delle grotte inaugurato al parco Fenera

 

Si parla di un antenato di 300mila anni fa

I reperti saranno presentati in una conferenza stampa che si terrà al museo di archeologia e paleontologia “Carlo Conti” di Borgosesia. I risultati preliminari lasciano pensare che la parte centrale del giacimento risalga a circa 300mila anni fa.

Maggiori dettagli su Notizia Oggi in edicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente