Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Lega in Valsesia nel ricordo di Buonanno: un servizio sul Corriere della Sera
Attualità Borgosesia e dintorni -

Lega in Valsesia nel ricordo di Buonanno: un servizio sul Corriere della Sera

Un articolo particolare realizzato raccogliendo umori e pareri del classico “uomo della strada”.

Lega in Valsesia nel ricordo di Buonanno: un servizio sul Corriere della Sera.  “Borgosesia, terra di Lega dove la sfida piemontese non esiste”. Questo il titolo dell’articolo, realizzato raccogliendo umori e pareri del classico “uomo della strada”.

Lega in Valsesia nel ricordo di Buonanno: un servizio sul Corriere della Sera

Articolo del Corriere della Sera

Quello che chiama “Gasperini” il governatore Chiamparino e che pensa che l’altro candidato, Cirio, sia una donna. Quello a cui non importa nulla o quasi delle sorti della Tav o di altri temi ad ampio respiro. Perché tanta lontananza da quello che accade a Torino e nel resto del Piemonte? Perché qui il volto della Lega è ancora quello di Buonanno. Specie a Borgosesia, dove l’ex sindaco-parlamentare lo si trova ancora con la paletta in mano nelle sagome davanti al centro, o nei cartelloni dove si ammonisce: “Clandestino? No grazie, prima la nostra gente”. Senza Buonanno la politica ha perso quello che era un punto di riferimento forte, per i sostenitori come per gli avversari.
Adesso tra Borgosesia e Varallo a rappresentare la Lega ci sono Paolo Tiramani ed Eraldo Botta, entrambi “tirati su” dall’ex parlamentare, morto a 50 anni nel 2016 (il 5 giugno saranno due anni esatti dalla tragedia). Ma davvero la Valsesia è così chiusa e provincialona come la dipinge il servizio sul “Corriere”? Mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente