Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Sequestra autobus in gita scolastica e gli dà fuoco | VIDEO
Cronaca Fuori zona -

Sequestra autobus in gita scolastica e gli dà fuoco | VIDEO

E' accaduto nel Milanese. Pare che l'autore del gesto sia lo stesso conducente, che voleva protestare contro le morti in mare

Sequestra autobus in gita scolastica e gli dà fuoco: incredibile episodio accaduto stamane nel Milanese.

Sequestra autobus in gita scolastica e gli dà fuoco

Le informazioni arrivano poco alla volta, frammentarie e ancora tutte da verificare. Il fatto certo è che un pullman ha preso fuoco poco dopo le 11.30 sulla strada Paullese (ex Statale 415) tra Peschiera Borromeo e San Donato Milanese. Le fiamme hanno divorato l’autobus che trasportava anche diversi bambini. Lo riporta settegiorni.it. Secondo le prime informazioni, a dare fuoco al mezzo sarebbe stato l’autista di origine senegalese, che ha cosparso di benzina il veicolo e ha acceso le fiamme. Undici ambulanze sul posto per la maxi emergenza, oltre a quattro automediche, l’elisoccorso e i vigili del fuoco che stanno ancora spegnendo le fiamme che hanno avvolto il veicolo. Secondo i primi riscontri, i passeggeri dovrebbero essere tutti salvi. L’uomo è stato immediatamente fermato dai carabinieri della compagnia di San Donato Milanese.

Protesta contro le morti in mare, la reazione di Salvini

Come accennato, a sequestrare e a dare fuoco al mezzo sarebbe stato lo stesso autista, un cittadino italiano di origine senegalese, pare come gesto di protesta contro le morti in mare. Qualche bambino della comitiva è rimasto intossicato in modo lieve. Immediata dichiarazione del ministro dell’Interno Matteo Salvini: «L’uomo ha  precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo e infine gli ha dato fuoco. Voglio vederci chiaro: perché una persona con simili precedenti guidava un pullman per il trasporto di ragazzini?»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente