Attualità Borgosesia e dintorni -

Accompagnando Pollicino: 320 bambini in montagna con l’Escai di Borgosesia. Le foto

Concluso un progetto alla scoperta del territorio per diciassette classi di Aranco, Cancino e del Centro.

“Accompagnando Pollicino”: 320 alunni della scuola primaria saliti in montagna con Escai di Borgosesia.

320 bambini in montagna con l’Escai di Borgosesia

Con la fine della scuola si è concluso il progetto “Accompagnando Pollicino, in montagna con Escai”, che ha coinvolto circa 320 alunni di diciassette classi e tre sedi della scuola primaria (Aranco, Cancino e Centro).

«Gli alunni hanno partecipato vivendo giornate di passeggiate all’aria aperta organizzate cercando di trasmettere alle nuove generazioni la passione e il piacere di condividere il tempo libero scoprendo la montagna – spiega l’insegnate referente del progetto, Marta Domizi -. Si cerca di offrire un nuovo stimolo per apprendere elementi di ecologia, cultura del territorio, scoperta del sociale e dell’esperienza di gruppo. Purtroppo per le ben note esperienze di isolamento dovute alla pandemia i ragazzi hanno perso anni preziosi e hanno vissuto solitudine e mancanza di rapporti con i coetanei. La scuola si pone come obiettivo quello di rendere più semplice la ripresa dei rapporti interpersonali e della comunicazione tra pari».

Tutte le mete visitate

La collaborazione dell’Escai si è concretizzata nell’accompagnare sui sentieri attorno Borgosesia e nelle uscite ad Alagna. Una prima fase del progetto è servita a recuperare quanto non era stato fatto nella primavera dell’anno precedente: i gruppi delle classi quarta e quinta di Cancino, quinta di Aranco e una quinta del centro, sono riusciti a visitare Guardabosone raggiungendo il paese a piedi, avendo la possibilità di scoprirne i musei di storia naturale, etnografico, di entomologia e degli antichi mestieri. Un gruppetto di alunni di Cancino ha visitato la chiesa di Santa Maria di Vanzone e le frazioni basse di Borgosesia.

Le ultime uscite hanno portato gli alunni dapprima alla chiesa di Santa Maria di Vanzone con ritorno a scuola passando dai Lagoni, Caneto e Pianezza. Le classi quinte di tutti i plessi, circa cento alunni, hanno approfondito un percorso che raccontasse le gesta partigiane insieme agli storici Alessandro Orsi e Bruno Rinaldi, partendo dal cimitero di Borgosesia, passando per Caggi, Rozzo, Mulino delle Piode, Lovario, Bondaccia.

Le classi prima e seconda di Cancino e prima B del centro hanno raggiunto Ferruta scendendo quindi a Lovario, Rozzo e Caggi. Destinazione Alagna per tre distinte giornate, rispettivamente per le classi quarta e quinta Cancino e quinta Aranco, quarte e quinte del Centro, per visitare le case Walser di frazione Pedemonte e ascoltare dalle loro guide la storia del popolo.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.