Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alagna cambia le regole dei parcheggi a pagamento
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Alagna cambia le regole dei parcheggi a pagamento

Questo per garantire una rotazione costante dei veicoli soddisfacendo un più alto numero di utenti.

Alagna cambia le regole dei parcheggi a pagamento: nuovi orari e tariffe.

Alagna cambia le regole dei parcheggi

Il Comune di Alagna ha deciso di istituire nuovi parcheggi a pagamento e rivedere le tariffe e gli orari, questo per garantire una rotazione costante dei veicoli soddisfacendo un più alto numero di utenti, altro obiettivo è ridurre il fenomeno della sosta vietata e snellire il traffico in determinati periodi dell’anno. Previsti 68 stalli a pagamento a Corno d’Otro, 150 al Wold.

Cambiano anche le tariffe

LEGGI ANCHE: Neve ad Alagna, Monterosa 2000 al lavoro per preparare le piste
Per quanto riguarda i costi: in piazza del municipio tariffa giornaliera di 7 euro dal 25 novembre al 30 aprile, 5 euro dall’1 maggio al 24 novembre, tariffa oraria 2 euro; in pia stessa situazione in piazza Rolandi, parcheggio del Ponte, Corno d’Otro.

8 Commenti

  • Roberto Vitali ha detto:

    Che ipocrisia, Alagna è un posto bellissimo con strutture alberghiere e di ristorazione di primo livello, peccato siano rovinate da un comune che fa di tutto per cambiare le regole della viabilità con il solo intento di multare i turisti grazie ad una viabilità e a regole al limite del legale. Anche il sindaco ha mostrato indifferenza inanzi a ciò e i vigili sono estremamente scortesi e chiaramente provati dai fiumi di contestazioni.

  • Giovanni Noris Chiorda ha detto:

    Cosi non si fa turismo, solo cassa. Se ci tenessero veramente parcheggi lontani e bus navetta elettrici , ma è + facile bastonare i turisti. Andremo in altri posti.

  • Aurelio ha detto:

    Buongiorno, non credo esista una altra stazione sciistica con una situazione di parcheggi cosi’ disastrosa. Andremo da altre parti, dove sono piu’ facili gli accessi agli impianti. Buona giornata !

  • alessandro belviso ha detto:

    per fare escursioni stando via + giorni la dobbiamo mettere a riva valdobbia ? la scelta di far pagare ovunque i parcheggi sembra favorire gl’alberghi, i turisti di breve e la cassa comunale. non bastano i soldi IMU ? pagamento 150 posti pure al wold!
    già molti anni fa quando venne istituito il pagamento orario sulla circonvalazione altezza municipio non posteggiai più, mentre prima si e qualche volta andavo in pizzeria/ristorante in centro alagna verso le 18/18,30 dopo o la mettevo in fondo paese dove era gratuito o non mi fermavo e non mi fermo al ritorno gite prima del termine orario a pagamento.

  • Ricky ha detto:

    Scandalosi, sempre peggio.
    Come accogliere il turismo o, forse, solo un certo tipo di turismo. Sono anni che la situazione peggiora… chissà se un giorno si pentiranno!

  • Elisa ha detto:

    Da parcheggi a ovovia rischio di rompersi una gamba ancora prima di sciare carissimo e non coperto non verrò può andrò a CERVINIA tutto meglio svegliatevi!!!!👋

  • Stefano Broggi ha detto:

    Ho fatto la surreale esperienza di pagare il parcheggio ad Alagna ad inizio dicembre.
    7€, rigorosamente in monete, rigorosamente contate.
    No banconote, no resto, no bancomat, no carte di credito, non parliamo di TelepassPay…
    Un tuffo nel Medioevo puro e duro: mettessero almeno dei gabellieri, si potrebbero scambiare due chiacchiere: “Quanti siete? Dove andate? 7euri!”
    Comune di Alagna, magari in questo 2020 slanciatevi fiduciosi verso il radioso avvenire tecnologico, forse non lo capirete, ma non ve ne verrà danno…

  • giuseppe ha detto:

    parcheggi troppo cari anche nei giorni feriali opterò per altre località.pessime scelte per promuovere il turismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente