Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alagna pensione per Giovanni Negra, storico direttore di banca
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Alagna pensione per Giovanni Negra, storico direttore di banca

Una lunga carriera: è stato impiegato nelle agenzie di Scopa e Scopello, per poi spostarsi sotto il Monte Rosa

Alagna pensione per Giovanni Negra, storico direttore di banca. Dopo oltre 40 anni di lavoro, con la fine del mese di aprile Giovanni Negra ha lasciato la guida del Banco Popolare Bpm di Alagna.

Alagna pensione per Giovanni Negra, storico direttore di banca

Da oggi inizia la sua pensione e i colleghi hanno deciso di ringraziare e fare gli auguri al proprio direttore attraverso questo articolo a sorpresa. Un traguardo meritato per una persona che è sempre stata legata all’alta Valsesia, dove ha messo su famiglia.  Durante la sua carriera lavorativa, Negra è stato impiegato nelle agenzie di Scopa e Scopello, per poi spostarsi ad Alagna.  Ben voluto tanto sul piano lavorativo quanto su quello umano, Giovanni Negra inizia oggi un nuovo capitolo della vita, con la “benedizione” dei suoi (ormai ex) compagni di squadra: «Con i suoi collaboratori ha sempre stretto un rapporto franco e cordiale- raccontano i colleghi-. Ora, in pensione, non avrà certo tempo di annoiarsi, Giovanni». Con le varie attività dei membri della sua famiglia, infatti, c’è sempre bisogno di una mano: i figli Francesco e Cristoforo conducono l’azienda agricola “Biancaneve” di Scopello, mentre è della moglie Iucci la trattoria tipica “Fum Diss” di Alagna.

LEGGI ANCHE Comune Varallo saluta vigile Renato che va in pensione

Accanto agli impegni familiari, Negra avrà inoltre da portare avanti quelli tra le fila della politica locale. «Troverà sicuramente il modo di assolvere al proprio incarico di vicesindaco all’interno dell’amministrazione comunale e, se resterà qualche ora libera, non si farà certo mancare la caccia, suo hobby e grande passione- assicurano gli impiegati Bpm-. Sicuramente lascerà dietro di sé un ricordo indelebile nella memoria di tutti noi, suscitando anche un po’ di invidia per il traguardo raggiunto: una sudata e meritata pensione».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente