Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Alpini Serravalle confermano il direttivo e festeggiano 95 anni
Attualità Serravalle e Grignasco -

Alpini Serravalle confermano il direttivo e festeggiano 95 anni

Orazio Costanzo sarà ancora il presidente del sodalizio.

alpini serravalle

Alpini Serravalle confermano Orazio Costanzo alla presidenza e si preparano a celebrare un loro importante traguardo.

Alpini Serravalle in assemblea

Le penne nere di Serravalle puntano alla continuità. I componenti del gruppo alpini sono stati chiamati a scegliere coloro che si occupano della gestione e dell’organizzazione delle diverse attività. Anche per quest’anno il punto di riferimento delle penne nere sarà Orazio Costanzo, il “braccio destro” Walter Pagani, il tesoriere Roberto Pozzato, segretario Silvio Sisti, alfiere Edgardo Rossi, consigliere e cuoco Adriano Deambrosis. Come consiglieri invece: Mario Freguja, Gino Bocchese, Paolo Gonzino ed Ettore Delpiano (a vita).

Gli eventi

Nel corso dell’assemblea i presenti hanno parlato anche delle iniziative in programma per i prossimi mesi. «Diversi sono gli obiettivi per il 2020 – hanno spiegato le penne nere – . Oltre a continuare a mantenere le nostre attività e feste di calendario, inaugureremo a breve la nostra nuova sede che sarà intitolata a Ugo Pizzi. Nei prossimi mesi promuoveremo un intervento importante al rifugio di Monchezzola: rifaremo i cestoni di sassi per la protezione delle fondamenta lungo il Chezza. Si farà anche un intervento idraulico e di sicurezza al rifugio per l’accoglienza a giugno del mini campo estivo dei bambini, in collaborazione con la sezione Valsesiana». Quest’anno inoltre sarà particolare per gli alpini serravallesi. «Ricorre il 95° anniversario di fondazione – annuncia il gruppo – e in occasione di questo traguardo organizzeremo una grande festa».

L’anno concluso

Oltre a pensare al futuro, in sede di assemblea è stato fatto anche un bilancio dell’anno da poco concluso. «Siamo stati presenti a tutte le manifestazioni e feste di calendario, e la partecipazione del pubblico ai nostri eventi è sempre stata numerosa – fa sapere il gruppo -. Facciamo qualche esempio: per la festa di luglio abbiamo avuto 221 partecipanti, anche alla manifestazione dedicata alla Madonna della neve abbiamo raggiunto una bella quota di iscritti: eravamo in 150 circa. Senza contare la sera della Vigilia di Natale che ha portato al nostro rifugio oltre 300 persone. Insomma, il 2019 è stato un anno dei record tra ore lavorate, persone che ci hanno seguito nelle feste. Il nostro è un gruppo sempre in ottima forma e che sa anche divertirsi. Un ringraziamento lo facciamo al nostro sindaco, Massimo Basso per la collaborazione che sempre ci offre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente