Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Appello da Roma: cerco i compagni dell’orfanotrofio di Caulera
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Appello da Roma: cerco i compagni dell’orfanotrofio di Caulera

Ospite dell'Ipai negli anni Sessanta, ora sta cercando di ricostruire la sua storia

appello da roma

Appello da Roma per ricostruire la sua storia: Enrico Ferrari cerca i compagni dell’ex Ipai di Trivero.

Appello da Roma

Un viaggio attraverso l’Italia, dal nord al centro: «Voglio conoscere la mia storia». A lanciare l’appello è un ex bambino che negli anni Sessanta fu ospite all’ex Ipai di Caulera, ormai solo un enorme stabile abbandonato e ora completamente murato per evitare che i vandali entrino. Uno dei tanti bambini che vennero accolti nella struttura ora chiede di andare alla scoperta del suo passato andando a scoprire le foto e i documenti dei tanti ragazzi ospitati dalla fine degli anni Cinquanta lungo la Panoramica Zegna. Enrico Ferrari cercando su Internet di ricostruire la sua storia si è imbattuto in un articolo pubblicato sul sito di “Notizia Oggi” riguardante proprio l’ex istituto di assistenza dell’infanzia dedicato alla memoria di Gianni Zegna.

Foto e certificati

«Sono anni che sento il bisogno di chiedere tutte le foto dei bambini orfani dell’istituto – scrive -. Sono uno di quei bambini rimasto per anni ospite dell’istituto Caulera di Trivero». Enrico Ferrari, nato nel 1958 a Vercelli, rimase a lungo nella struttura. «Enrico Loi è il mio vero cognome – racconta e sono stato adottato da una famiglia residente a Roma e il mio cognome ora è Ferrari. Vorrei andare a scoprire le foto del periodo tra il 1963 e il 1968. Sarei molto curioso di vederle, così come il certificato della prima comunione e cresima». Un modo per ricostruire i primi anni di vita.

9 Commenti

  • Erika ha detto:

    Sarebbe più facile se lasciasse un suo profilo social magari per mettersi in Co tatto con lui, mia mamma era a Caulera in quegli anni.

    • Eros bovolenta ha detto:

      Di che mandi il suo fb io sono stato negli anni 60 lui era scuola con ne

    • Enrico ha detto:

      Salve ho letto ora i vostri messaggi su Facebook sono Enrico Loy

    • Giuseppina ha detto:

      Ciao,io sono stata a Caulera negli anni 58/60 come vigilatrice e mi piacerebbe trovare le ragazze che erano con me il quel periodo:il posto era molto bello, le suore carinissime e i bimbi trattati veramente con tanto amore.Ho un ricordo speciale di quegli anni.Ciao Erika,come si chiama tua mamma?

    • Enrico Ferrari ha detto:

      Il periodo nell’orfanatrofio va dal 1964/69 certo mi piacerebbe avere informazioni sui ricordi grazie

    • Maurizia ha detto:

      Ciao Erica,anche io ero in quel colleggio sino all’ anno 71. Mi dici il nome della tua mamma? Vorrei mettermi in contatto con questo Enrico,ma non riesco…..ciao maurizia

  • Eros bovolenta ha detto:

    Io mi chiamo Eros il mio fb eros Bovo email erace_bovolenta@yhaoo.it

  • ENRICO ha detto:

    Mi piacerebbe visitare internamente l’orfanotrofio di Caulera di Trivero Vercelli è stato casa mia per 5 anni dal 1964/69 e credo con molta probabilità che prima venivo da un brefotrofio di Biella .
    Mi chiamo Enrico Ferrari da adottato ma Loi dalla nascita; purtroppo ho ricordi a puzzle del periodo del collegio e sto tentando di mettere i pezzi della mia infanzia apposto.Faccio fede alle autorità competenti per questa richiesta particolare e dare una spiegazione ai primi anni della mia vita mi stimola a capire come vivevo . Troppi vuoti dentro di me da chi mi ha generato , al l’abbandono in brefotrofio e poi in orfanotrofio . Grazie per tutto

  • Maurizia ha detto:

    Ciao Enrico sono Maurizia e sono stata nel colleggio dal 65 al 70. Se mi vuoi contattare cercami su fb “Carlo Maurizia opezzo garau”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente