Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Avis Coggiola festeggia 55 anni di attività: in tutto ha avuto 550 donatori
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Avis Coggiola festeggia 55 anni di attività: in tutto ha avuto 550 donatori

Il 10 luglio 1966 alcuni volontari disposti a donare il sangue decisero di verbalizzare la nascita della sezione.

Avis Coggiola festeggia 55 anni di attività: in tutto ha avuto 550 donatori

Avis Coggiola festeggia un anniversario importante: il sodalizio nasceva il 10 luglio 1966, ben 55 anni fa.

Avis Coggiola, l’anniversario

Cinquantacinque anni al servizio degli altri: l’Avis di Coggiola e Portula celebra l’anniversario. Il 10 luglio 1966 alcuni volontari, Celso Bruno, Luciano Zecca, Ottavio Galdini, Musso Orilio, Debbia Carlo, disposti a donare il sangue decisero di verbalizzare la nascita della sezione. Primo presidente fu Celso Bruno, che guidò con tanta passione l’associazione dal 1966 al 1981. Il timone passò a Gianluca Vidale che gestì la sezione dal 1982 al 1989.

LEGGI ANCHE: Avis Coggiola in crescita anche nell’anno del Covid

La corsa

Poi subentrò Giulio Aimone (1990-1997) che insieme al nuovo consiglio organizzò per anni diverse manifestazioni tra cui la corsa podistica avisina e avvicinò tanti giovani alla donazione organizzando trasferte a Biella per effettuarle; l’associazione cambio nome chiamandosi Avis Valsessera e all’inizio degli anni 2000 presidente diventò Claudio Zanin (1998-2007) che proseguì sulla falsa riga di Giulio e continuò a coinvolgere i giovani donare e la sezione ricambiò denominazione chiamandosi Avis Comunale di Coggiola. In questi 55 anni nell’albo-iscritti sono passati più di 550 donatori e a oggi gli iscritti sono 180 tra idonei e emeriti.

Il presente

Infine l’attuale presidente Cristian Nichele e il consiglio direttivo hanno proseguito il cammino avisino proponendo tantissime iniziative. L’associazione ha inoltre gestito per ben 10 anni il punto ristoro presso il santuario del Cavallero. Per festeggiare il traguardo l’Avis per problemi dovuti alle restrizioni Covid non ha potuto festeggiare in pompa magna ma lo farà presto in occasione della festa sociale, dove verranno premiati i soci donatori.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *