Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia, caos parcheggi con i caravan dei giostrai
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia, caos parcheggi con i caravan dei giostrai

Le carovane sosteranno alla stazione ferroviaria e su parte dei parcheggi del palasport e di piazza Ravelli.

Borgosesia, caos parcheggi con i caravan dei giostrai. I piazzali rimangono chiusi fino a fine mese.

A Borgosesia scoppia il caos parcheggi

Tre piazzali chiusi e a Borgosesia scoppia il caos parcheggi. Automobilisti e cittadini non hanno gradito la decisione di destinare alcune aree posteggio alla sosta delle carovane abitative degli operatori del luna park che sarà aperto in occasione della ricorrenza patronale. Tante le lamentele, che sui social si sono moltiplicate. E nulla cambierà fino a fine mese. Le ordinanze comunali sono infatti in vigore fino a giovedì 1 luglio.

Cosa dice l’ordinanza

Tre sono i piazzali coinvolti dalla temporanea modifica (alcuni solo parzialmente). Per tutto il mese non è possibile posteggiare nel piazzale della stazione ferroviaria (l’area a lato dell’ex magazzino merci), nel parcheggio del palazzetto dello sport di via Marconi e nella parte di piazza don Ravelli confinante con il campo sportivo.

La riduzione del numero di posteggi ha portato molti automobilisti a riversarsi in altre aree di sosta, contendendosi i posti disponibili. La situazione è legata al trasferimento delle carovane abitative dalla collocazione del passato, in viale Varallo accanto al Centro sportivo Milanaccio.

Unica soluzione possibile

«Con l’arrivo del luna park è logico che si deve trovare spazio anche per i mezzi dei giostrai – è il pensiero del sindaco Paolo Tiramani -. A differenza degli scorsi anni, non è più possibile ospitarli accanto al Centro sportivo in quanto sono in corso lavori di adeguamento e l’area non è accessibile. L’idea che avremmo preferito era radunare tutti i mezzi nell’area industriale di Plello, ma anche lì ci sono difficoltà, visti i lavori per la costruzione del magazzino cantonieri. Non è rimasto altro che suddividerli in tre postazioni diverse. È una soluzione che scontenta anche gli stessi giostrai, ma necessaria se si vuole il ritorno del luna park».

I parcheggi non mancano

Non ci saranno dunque ripensamenti. «Torna in città il luna park dopo un anno di chiusure e limitazioni, penso che dovremmo essere tutti contenti che si possa rientrare a una certa normalità – osserva Tiramani -. E non mi si venga a dire che a Borgosesia non ci sono parcheggi. Ci sono ampie aree di sosta al vecchio ospedale, vicino al cimitero, in via Giordano, le alternative non mancano».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *