Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia centinaia di piante abbattute lungo i sentieri | LE FOTO
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia centinaia di piante abbattute lungo i sentieri | LE FOTO

A farne le spese anche gli itinerari del Cai tra i più frequentati da escursionisti e camminatori

Borgosesia centinaia di piante abbattute lungo i sentieri. Tutto il territorio valsesiano ne ha sofferto. E a farne le spese sono anche i sentieri segnati e curati dal Club alpino, alcuni dei quali tra i più frequentati da escursionisti e camminatori.

Borgosesia centinaia di piante abbattute lungo i sentieri

Scorri per vedere le foto

 

Nell’area di Borgosesia sono infatti diversi i tracciati segnati da tronchi e rami caduti: nella maggior parte dei casi i sentieri restano agibili, e gli ostacoli possono essere aggirati pur rendendo il passaggio poco agevole, ma in taluni il percorso diventa a volte impraticabile.  Uno dei danni più eclatanti è la distruzione di una delle cappelle che segnano la Via Crucis che da Vanzone sale alla chiesa di Santa Maria, distrutta dalla caduta di un grosso faggio sradicato dal vento. La cappella, la numero 6, sottoposta a lavori di consolidamento del 2005 dai volontari della commissione “Montagna antica montagna da salvare” del Cai Varallo, non esiste più.  Nemmeno la Via Crucis di Sant’Anna è stata risparmiata: un pino è stato sradicato ed è finito sul sentiero, quasi alla sommità del colle.

Frazioni

Tra i tracciati più conosciuti e frequentati è il sentiero 745 che da Rozzo giunge al monte San Grato. Anche qui le condizioni attuali sono difficoltose per la sua percorribilità. Se in alcuni punti, l’ostacolo può essere aggirato, in particolare il sentiero risulta inagibile nel tratto tra Sella e Orlongo dove diversi alberi impediscono il passaggio. E ancora, altre piante di grandi dimensioni rendono indistinto il sentiero per San Grato una volta superata la chiesa della Madonna dell’Oro. Sul sentiero 748, alberi ostacolano parzialmente la mulattiera tra la chiesa di San Martino a Valbusaga e Plello. Risulta cancellato uno dei sentieri che raggiungono la cima del monte Fenera lungo la dorsale sud. Alberi di alto fusto ostruiscono totalmente la sterrata poco dopo la confluenza tra i sentieri 770 (che sale da Fenera Annunziata) e 771 (da Ara).

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *