Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia, il canale dell’Isola chiuderà a ogni allerta meteo arancione
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia, il canale dell’Isola chiuderà a ogni allerta meteo arancione

Ordinanza del Comune per scongiurare nuovi guai dopo quanto accaduto nell’alluvione del 2020.

Canale all’Isola di Borgosesia osservato speciale. Il sindaco Tiramani: «Chiudere subito con l’allerta meteo arancione».

Il canale dell’Isola chiuderà a ogni allerta arancione

Il Comune di Borgosesia ha imposto alla ditta che detiene la concessione della derivazione sul Sesia di chiudere a ogni stato di allerta arancione. L’ordinanza emanata dispone infatti la chiusura della paratoia del canale del rione Isola quando le condizioni meteo non sono favorevoli.

«Il buonsenso dovrebbe far sì che tali ordinanze non siano necessarie – commenta il sindaco Paolo Tiramani -, ma visti i precedenti preferisco non correre rischi. Spero che la presenza di un atto amministrativo come questo faccia sì che chi di dovere stia più attento che in passato».

L’ordinanza comunale

Il richiamo va a quanto accaduto un anno fa, quando l’alluvione devastò il quartiere. «L’ordinanza entra in vigore ogni volta che si verificano situazioni meteorologiche riferibili allo stato di allerta arancione – spiega il primo cittadino -. La società Basikdue avrà l’obbligo di chiudere la paratia che si trova dopo il primo tratto di sviluppo in galleria del canale, a 55 metri a monte di quella che costituisce parte integrante della difesa spondale del rione Isola».

Un primo effetto lo si è già avuto la scorsa settimana, quando l’allerta (arancione) della Protezione civile ha di fatto reso attiva l’ordinanza. E così sarà ogni volta che si ripresentano le stesse condizioni.

«L’atto della concessione indicava già espressamente che la responsabilità della gestione della paratia era affidata alla Basikdue – evidenzia Tiramani -. Purtroppo, lo scorso anno l’impegno non è stato adeguatamente osservato, e oggi siamo a ribadirlo per scongiurare il ripetersi di condizioni che mettano nuovamente in pericolo il rione e i suoi abitanti».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *