Seguici su

Attualità

Borgosesia ricorda Dea Garbaccio con un concerto in piazzetta

Appuntamento in programma per domenica in via XX settembre.

Pubblicato

il

dea garbaccio borgosesia

Borgosesia ricorda Dea Garbaccio con un concerto in piazzetta. Un tributo alla voce più celebre di Borgosesia. Domenica un concerto renderà omaggio a Dea Garbaccio, cantante borgosesiana degli anni ‘40.

Borgosesia ricorda Dea Garbaccio con un concerto in piazzetta

L’appuntamento sarà alle 18, nella piazzetta di via XX Settembre. A ripercorrere le melodie e le atmosfere dell’epoca saranno Daniele Conserva, Valentina Giupponi e Lorenza Stocchi.
LEGGI ANCHE: Violinista di Borgosesia suona tra le guglie del Duomo di Milano

Dea Garbaccio nacque a Borgosesia il 29 giugno 1919; il padre aveva un negozio di dischi e apparecchi radio in città, ambiente che fece scoprire alla donna la vocazione musicale che la portò, nel 1939, a entrare in Eiar, l’odierna Rai, in seguito a un concorso nazionale per cantanti della radio. Giunse al successo con la canzone “C’è una chiesetta amor” e la notorietà del brano le fece incontrare il maestro Cinico Angelini che scelse la canzone come sigla della propria orchestra e con cui avviò diverse collaborazioni.

Tante collaborazioni con diversi artisti

Lavorò anche nel cinema interpretando se stessa in un film dedicato all’Eiar. Tra gli altri brani portati al successo anche “La sedia a dondolo”, “Rosamunda” e la versione italiana di “Bésame mucho”. Si sposò nel 1947 con Gino Carcassola, primo clarinetto dell’orchestra Angelini ed ebbe un figlio. Alla fine degli anni quaranta si ritirò a vita privata e tornò ad abitare a Borgosesia. Garbaccio morì a Fara nel settembre del 1997. Porta il suo nome la via a fianco della Pro loco che collega via Sesone e via Combattenti.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *