Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia ricorda nonna Silvia: se n’è andata a 102 anni
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia ricorda nonna Silvia: se n’è andata a 102 anni

«E' stata una mamma, nonna e bisnonna meravigliosa e sempre molto attiva».

borgosesia ricorda

Borgosesia ricorda Silvia Negra:  aveva tagliato il traguardo dei 102 anni.

Borgosesia ricorda Silvia

Borgosesia perde una delle sue decane. Nel letto di casa sua a Borgosesia, circondata dai suoi parenti, domenica notte è morta Silvia Negra. Aveva 102 anni ed era una delle persone più anziane della città. Ha letto i giornali e guardato la televisione quasi fino agli ultimi giorni. Era nata il 12 giugno 1917 a Piode: è stato proprio nel suo borgo natio che per caso ha conosciuto Quarto Cravetta di Coggiola mentre era in valle per lavoro. Da quell’incontro, dopo qualche anno, Silvia Negra e Quarto Cravetta decisero di sposarsi e successivamente di trasferirsi a Scopa. Dal matrimonio sono nati i figli Gianni (scomparso nel 2015), Linda e Paola. Trascorsi qualche anno la famiglia decise di andare a vivere definitivamente a Borgosesia, in viale Varallo.

Una vita di lavoro

Silvia Negra era nata in una famiglia di allevatori e contadini: negli anni dell’infanzia e soprattutto in quelli della gioventù si occupava con i genitori di coltivare gli orti, seguire la campagna e le mucche. La donna ha dedicato la vita al lavoro all’aria aperta e soprattutto alla famiglia: «E’ stata una mamma, nonna e bisnonna meravigliosa e sempre molto attiva – ricorda la figlia Paola -. Non ha mai fatto mancare nulla a nessuno: ha sempre fatto di tutto, dalla cucina al rammendo dei vestiti, non solo a noi figli ma anche a tutti i nipoti e ai suoi nove pronipoti. Nonostante il periodo difficile nel quale era nata e cresciuta, non si è mai lamentata. A lei piaceva molto mangiare, e cucinava molto bene».

Attenta all’attualità

Nonostante l’età ultracentenaria, coltivava comunque parecchi interessi: «La nonna non rinunciava a leggere senza utilizzare gli occhiali. Leggeva i giornali, soprattutto quelli locali. E guardava la televisione – la ricorda la nipote Cristiana -: in particolare seguiva “Quinta colonna” perché diceva che voleva “tenersi informata sulle questioni politiche”. Era una donna veramente attiva, le piaceva anche venire in montagna con me».
Silvia Negra abitava in viale Varallo in una casa accanto a quella delle figlie. La centenaria ha lasciato le figlie Linda e Paola, la nuora Paola, i nipoti Marzia, Andrea, Cristiana, Alessandra, Manuela, Alessandro. Il funerale è stato celebrato martedì nella chiesa parrocchiale di Agnona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente