Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Buoni sconto a Varallo per chi compatta le bottiglie di plastica
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Buoni sconto a Varallo per chi compatta le bottiglie di plastica

Dopo un sopralluogo, l’area individuata per installare il macchinario, ora in fase di produzione, è il parcheggio vicino al Muntisel.

serravalle compattatore

Varallo in arrivo un ecocompattore. In cambio, a chi ricicla, buoni sconto da usare in città.

Buoni sconto a Varallo per chi compatta le bottiglie di plastica

Da Varallo parte un progetto innovativo per installare ecocompattatori per la gestione diretta di bottiglie in Pet. A proporre al sindaco il progetto un giovane studente varallese, Loris Terrafino, attento ai temi della sostenibilità.

«Un po’ di tempo fa ho scoperto Coripet, un consorzio senza fini di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’ambiente. Coripet ha creato un sistema innovativo finalizzato alla gestione diretta di bottiglie in Pet per uso alimentare. La sfida in questione è il “bottle to bottle”: l’attivazione di una filiera italiana chiusa per il riciclo del Pet».

«Le bottiglie di plastica Pet, immesse sul mercato dalle aziende produttrici consorziate, dopo l’utilizzo vengono reinserite nel processo di produzione dando vita a nuove bottiglie o a nuovi prodotti in plastica Rpet (Pet riciclato) come fascette d’imballaggio, nonché filati come pile, materiale di riempimento per cuscini, eccetera. Si tratta di una scelta per l’ambiente: più si ricicla, meno plastica si produce».

Arriva l’ecocompattatore

Da qui l’idea di installare un ecocompattatore anche a Varallo, ovvero un macchinario che raccoglie le bottigliette inserite dai cittadini e attraverso una app fornisce un codice/buono sconto che potrà essere applicato per l’utilizzo di servizi in ambito cittadino.

Dopo un sopralluogo, l’area individuata per installare il macchinario, ora in fase di produzione, è il parcheggio vicino al Muntisel.

Un progetto da esportare in tutta la valle

«È intenzione dell’amministrazione – commenta il sindaco Eraldo Botta – proporre “l’esportazione” di questo progetto in altre zone della valle, in linea con una politica del territorio sempre più “green”, che vede la realizzazione di piste ciclabili e progetti quali il “Valsesia plastic free” promosso dall’Unione montana dei Comuni della Valsesia, al quale da tempo collabora Terrafino. Speriamo che il suo impegno possa essere ripreso da altri coetanei».

In foto l’ecocompattatore di Serravalle, ora trasferito al lavatorio.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *