Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Capre azzannate a Vocca: nuovo attacco dei predatori
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Capre azzannate a Vocca: nuovo attacco dei predatori

Bestiame ancora sotto attacco in alta Valsesia. L’allarme questa volta arriva dall’azienda agricola “La Ghiviola”.

Capre azzannate a Vocca. Nei giorni scorsi altre capre uccise (quasi sicuramente dai lupi) all’Alpe Laghetto tra Sabbia e Cravagliana e gli attacchi registrati a Rimella.

Capre azzannate a Vocca

L’azienda agricola “La Ghiviola” ha pubblicato su Facebook una serie di immagini raccapriccianti che però illustrano la situazione. Si tratta di capre uccise tra fine luglio e inizio agosto con uno sfogo amaro: «Seconda notte consecutiva e questi sono i risultati. Poi dicono che il lupo non esiste». In questo caso però rispetto agli attacchi registrati a Cravagliana dove le bestie erano state sventrate, le capre sono state azzannate al collo. Comunque non è ancora sicuro che si tratti di branchi di lupi, questa volta potrebbero essere stati anche dei cani randagi.

Emergenza predatori

L’emergenza degli attacchi al bestiame continua, le aziende agricole della valle ormai nell’ultimo periodo hanno dovuto far fronte a una serie di attacchi con conseguente perdita di bestiame. E il rischio è che se la situazione continua così qualcuno possa decidere di lasciare. La denuncia era stata fatta dall’assessore all’Unione montana Marco De Filippi che di mestiere fa l’allevatore: «Bisogna rendersi conto che subire questi continui attacchi per le piccole aziende rischia di essere la fine dell’attività». Inutile mettere le reti di protezione, gli attacchi che si sono registrati sono avvenuti durante le ore notturne o serali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente