Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Carnevale Gattinara: domani il giro delle tabine
Attualità Gattinara e Vercellese -

Carnevale Gattinara: domani il giro delle tabine

Il percorso enogastronomico è uno dei momenti più attesi

carnevale gattinara

Carnevale Gattinara si appresta a entrare nel vivo con il giro delle tabine.

Carnevale Gattinara le tabine

In arrivo uno degli appuntamenti più attesi del Carnevale di Gattinara: il giro delle tabine, percorso enogastronomico per le vie della città. Il tour, fissato per domani, domenica 17 febbraio, farà tappa nelle tabine, cuore pulsante del paese, che ospiteranno tutti i partecipanti e delizieranno tutti i visitatori con gustosi piatti e ottimo vino. Come sempre vale la formula “All you can eat” o meglio “Tüt còl ka t’riessi mangè” basta munirsi del portabicchiere del giro e il gioco è fatto. Domenica dunque appuntamento da non perdere: il ritrovo è alle 11,30 in piazza Paolotti, mentre alle 12 grande attesa per la consegna delle chiavi alle maschere da parte del sindaco e partenza giro.

Gli altri eventi

Il calendario degli eventi prosegue giovedì 28 febbraio: come ogni anno si terrà la visita delle maschere alle scuole e alla casa di riposo cittadine. Sabato 2 marzo appuntamento con il carnevale dei bambini: dalle 15 giochi, animazione e merenda all’interno della palestra di via San Rocco (PalaJolly), mentre domenica 3 marzo al via la fagiolata sin dalle prime ore del mattino: alle 6 con “I fasoi d’na vota” si terrà l’accensione dei fuochi a legna con le tradizionali “ramine” e alle 12 ecco l’atteso momento della distribuzione della fagiolata alla cittadinanza in corso Cavour e nel piazzale della chiesa di San Bernardo: un rito che si tramanda nel tempo. Alle 6 del mattino i componenti del carnevale gattinarese provvedono all’accensione dei fuochi a legna per la cottura della succulenta specialità. Anche quest’anno non ci saranno la sfilata dei carri e la battaglia dell’acqua e delle arance, ma il programma si preannuncia comunque accattivante.

Qui le immagini dell’ultima edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente