Attualità Gattinara e Vercellese -

Centro medico Roasio: Taraboletti replica all’ex sindaco Gianotti

"Accuse ingiuste: come amministrazione ci siamo attivati subito per risolvere la situazione contattando l'Asl".

roasio sindaco

Centro medico Roasio: il primo cittadino Taraboletti replica all’ex sindaco Gianotti

Centro medico Roasio: il primo cittadino replica.

Il sindaco di Roasio replica all’ex primo cittadino Ubaldo Gianotti che era intervenuto con una lettera sulla situazione del centro medico. «In riferimento a quanto riferito dal signor Gianotti Ubaldo mi preme rispondere: è stato eletto nella passata tornata elettorale, si è immediatamente dimesso non accettando l’esito della stessa, lui al pari degli altri componenti della sua compagine, e da privato cittadino continua a sollecitare la mia amministrazione comunale nel corso del suo operato, su ogni singolo aspetto. Avrebbe fatto bene a rimanere in minoranza nel consiglio comunale, così che avrebbe avuto la possibilità di collaborare nell’interesse comune del nostro paese».
Poi rincara la dose ricordando un vecchio episodio: «Sulla questione della salute pubblica dove l’ex sindaco Gianotti afferma che la situazione era nota da mesi posso dire lo stesso interessamento Gianotti non l’ha avuto durante il suo mandato quando autorizzò il transito di centinaia di camion di materiale proveniente dal sito di Milano nella nostra discarica comunale. Situazione che successivamente ha portato e, porta tutt’ora, un gravissimo problema per la salute pubblica, dovuta all’inquinamento dello stesso materiale, per il quale allora venne data garanzia da parte sua e da parte dei suoi collaboratori che lo stesso terriccio e materiale conferito fosse terra da giardino». E chiude: «Quindi si sarebbe dovuto preoccupare prima di quello che ha fatto durante gli anni di suoi operato, legato a questo delicato imprescindibile aspetto, non puntando come suo solito fare, sempre il dito verso gli altri alla ricerca di un colpevole, in ogni qualsivoglia situazione venutasi a creare a Roasio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *