Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Cittadino regala auto ai servizi sociali di Borgosesia
Attualità Borgosesia e dintorni -

Cittadino regala auto ai servizi sociali di Borgosesia

Il sindaco Tiramani: «Gesti distintivi di forte legame con il territorio»

cittadino regala

Cittadino regala un’auto per il trasporto di anziani e disabili e per gli spostamenti per le visite e le terapie.

Cittadino regala un’auto ai servizi sociali

I servizi sociali hanno a disposizione un nuovo mezzo per il trasporto di anziani, disabili e persone che necessitano di terapie in ospedali e strutture sanitarie. La vettura è stata regalata al Comune di Borgosesia da un privato. Il dono è stato quanto mai provvidenziale: per garantire la prosecuzione delle attività dei servizi sociali le assistenti hanno avuto la necessità di un nuovo mezzo in grado di poter soddisfare le diverse esigenze.

Un’esigenza sentita

«La dotazione di un nuovo mezzo risulta fondamentale per una migliore organizzazione del servizio rendendolo più efficiente e veloce – commenta il sindaco Paolo Tiramani -. La problematica legata agli anziani è di grande attualità in quanto l’età media della popolazione è in progressivo e costante aumento, di conseguenza la necessità di aiuto da parte di queste persone che spesso vivono sole e in condizioni economiche di difficoltà è sempre maggiore. Per questo motivo l’amministrazione comunale è molto attenta alle numerose richieste presenti sul nostro territorio e la condivisione del nostro progetto da parte di uno sponsor è stata accolta con grande soddisfazione».

L’entrata in servizio

A breve la nuova vettura sarà operativa: «Questi gesti da parte delle aziende sono sicuramente un segno distintivo di forte legame con il territorio – conclude il primo cittadino – e innata sensibilità in quanto accolgono le necessità da parte di un ente con entusiasmo, partecipazione e senso di collaborazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente