Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Commovente “premio bontà” per Marta che aiuta la compagna
Attualità Borgosesia e dintorni -

Commovente “premio bontà” per Marta che aiuta la compagna

A soli 10 anni, la studentessa di Borgosesia ha ricevuto il riconoscimento che ricorda Elena Loro Piana: dietro c'è una bella storia di amicizia

commovente premio bontà

Commovente “premio bontà” per una ragazzina di 10 anni, studentessa di Borgosesia.

Commovente “premio bontà” a Martina

A soli 10 anni, è stata la vincitrice del “Premio Bontà” istituito dalla Croce rossa di Borgosesia nel nome della fondatrice Elena Nathan Loro Piana. La consegna è avvenuta sabato pomeriggio, nel corso della festa per i 35 anni di vita del comitato locale della Cri. Il “Premio Bontà” è stato attribuito a Marta Vigasio, nata il 16 gennaio 2008, alunna della classe quinta sezione A alla scuola elementare di Borgosesia centro. Il riconoscimento le è stato assegnato con la seguente motivazione: «Marta si è prodigata nell’aiuto di una compagna di classe affetta da gravissima patologia degenerativa sostenendola con il proprio aiuto e sincera amicizia, sia in classe che a casa».

Una sorpresa

Un riconoscimento che è stato una sorpresa per la giovane: «Penso di non fare nulla di così particolare – racconta -: Valentina è una mia cara amica, quindi non vedo nulla di strano nel darle una mano quando ha bisogno». La ragazzina aiutata da Marta è la coetanea Valentina Raviciotti, affetta da atrofia muscolare: «Insieme ci divertiamo molto: oltre a essere compagne di banco, spesso trascorriamo insieme anche i pomeriggi; la scorsa estate siamo anche andate insieme al lago».

Il presidente Cri

A differenza delle precedenti edizioni, quando festa e premiazione venivano organizzate nella sede di via Della Bianca, sabato l’evento è stato proposto al palazzetto dello sport: «E’ un colpo d’occhio eccezionale – ha commentato Pier Franco Zaffalon, presidente della Cri cittadina, rivolgendosi ai presenti -: siamo veramente tantissimi. E sono felice perchè stasera potremo premiare una ragazzina che, con innocenza e senza chiedere nulla in cambio, sta facendo qualcosa di molto grande e importante. Alcune volte sono i bambini che devono insegnare a noi adulti: Marta non vede nella disabilità un ostacolo per fare nascere una grande amicizia».

La consegna

A consegnare il “Premio Bontà”, istituito quattro anni fa per onorare il ricordo di Elena Nathan Loro Piana, fondatrice del comitato cittadino della Cri, sono stati i figli Pierluigi e Lucia: «Questa volta è difficile trovare la parole giuste per congratularci: questi bambini sono il futuro, da giovani così non si può altro che imparare».
Insieme ai genitori delle due amiche, alla cerimonia erano presenti i loro insegnanti; hanno presenziato il sindaco di Borgosesia Paolo Tiramani, la vice Emanuela Buonanno, il primo cittadino di Varallo Eraldo Botta, il presidente dell’Unione montana Valsesia Pier Luigi Prino e Paolo Barberini, presidente del Gs Valsesia basket.

L’anno scorso il premio fu assegnato alla volontaria Giovanna Taglier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente