Seguici su

Attualità

Commovente “premio bontà” per Marta che aiuta la compagna

Pubblicato

il

commovente premio bontà

Commovente “premio bontà” per una ragazzina di 10 anni, studentessa di Borgosesia.

Commovente “premio bontà” a Martina

A soli 10 anni, è stata la vincitrice del “Premio Bontà” istituito dalla Croce rossa di Borgosesia nel nome della fondatrice Elena Nathan Loro Piana. La consegna è avvenuta sabato pomeriggio, nel corso della festa per i 35 anni di vita del comitato locale della Cri. Il “Premio Bontà” è stato attribuito a Marta Vigasio, nata il 16 gennaio 2008, alunna della classe quinta sezione A alla scuola elementare di Borgosesia centro. Il riconoscimento le è stato assegnato con la seguente motivazione: «Marta si è prodigata nell’aiuto di una compagna di classe affetta da gravissima patologia degenerativa sostenendola con il proprio aiuto e sincera amicizia, sia in classe che a casa».

Una sorpresa

Un riconoscimento che è stato una sorpresa per la giovane: «Penso di non fare nulla di così particolare – racconta -: Valentina è una mia cara amica, quindi non vedo nulla di strano nel darle una mano quando ha bisogno». La ragazzina aiutata da Marta è la coetanea Valentina Raviciotti, affetta da atrofia muscolare: «Insieme ci divertiamo molto: oltre a essere compagne di banco, spesso trascorriamo insieme anche i pomeriggi; la scorsa estate siamo anche andate insieme al lago».

Il presidente Cri

A differenza delle precedenti edizioni, quando festa e premiazione venivano organizzate nella sede di via Della Bianca, sabato l’evento è stato proposto al palazzetto dello sport: «E’ un colpo d’occhio eccezionale – ha commentato Pier Franco Zaffalon, presidente della Cri cittadina, rivolgendosi ai presenti -: siamo veramente tantissimi. E sono felice perchè stasera potremo premiare una ragazzina che, con innocenza e senza chiedere nulla in cambio, sta facendo qualcosa di molto grande e importante. Alcune volte sono i bambini che devono insegnare a noi adulti: Marta non vede nella disabilità un ostacolo per fare nascere una grande amicizia».

La consegna

A consegnare il “Premio Bontà”, istituito quattro anni fa per onorare il ricordo di Elena Nathan Loro Piana, fondatrice del comitato cittadino della Cri, sono stati i figli Pierluigi e Lucia: «Questa volta è difficile trovare la parole giuste per congratularci: questi bambini sono il futuro, da giovani così non si può altro che imparare».
Insieme ai genitori delle due amiche, alla cerimonia erano presenti i loro insegnanti; hanno presenziato il sindaco di Borgosesia Paolo Tiramani, la vice Emanuela Buonanno, il primo cittadino di Varallo Eraldo Botta, il presidente dell’Unione montana Valsesia Pier Luigi Prino e Paolo Barberini, presidente del Gs Valsesia basket.

L’anno scorso il premio fu assegnato alla volontaria Giovanna Taglier.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *