Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Concerto Cavallirio per ricordare la giovane mamma Elisa Fredo | LE FOTO
Attualità Novarese -

Concerto Cavallirio per ricordare la giovane mamma Elisa Fredo | LE FOTO

Era scomparsa a novembre in un incidente stradale: aveva solo 34 anni.

concerto cavallirio

Concerto Cavallirio in memoria di Elisa Fredo, scomparsa a novembre a soli 34 anni.

Concerto Cavallirio per Elisa

Un momento di musica e riflessione per ricordare Elisa Fredo, scomparsa troppo presto. Venerdì 14, nella parrocchiale di San Gaudenzio, si è tenuto il concerto “Notte luminosa dell’anima, riflessioni musicali in ricordo di Elisa”, interpretato dal coro polifonico Cantores Mundi. E’ stata ricordata per una serata intera la giovane mamma di 34 anni, con due figli piccoli, che è scomparsa lo scorso novembre durante lo scontro con un camion sul pian Rosa; aveva appena portato i due figli alla materna e all’asilo, e stava andando al lavoro alla Caleffi di Fontaneto d’Agogna, dove era impiegata da una decina di anni negli uffici amministrativi.

Meditazione e preghiera

«All’inizio della serata ho sottolineato – afferma don Fulvio Trombetta – come la meditazione musicale compensasse il funerale; i cavalliresi, gli amici e i conoscenti della famiglia hanno avuto una consolazione distesa, un sorriso sul volto; la meditazione ci ha portati ad una preghiera serena, nonostante il dolore sia in tutti ancora grande».
La chiesa parrocchiale di Cavallirio era gremita anche per ascoltare il concerto dei Cantores Mundi, un’esibizione che comprendeva brani complessi, eseguiti magistralmente.

Il ricordo della mamma

La mamma di Elisa, Eugenia Barusco, fa infatti parte dei Cantores Mundi, gruppo musicale che già aveva accompagnato il funerale di Elisa a novembre. «L’idea della serata è stata loro – dice don Fulvio – e nonostante la confidenza con i brani, erano molto emozionati». La mamma di Elisa ha quindi letto una preghiera per la figlia. «Il nostro desiderio è di riproporlo fra un anno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente