Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Conte annuncia: via alla Fase 2. “Misure allentate, ma bisogna mantenere le distanze” | VIDEO
Attualità Borgosesia e dintorni -

Conte annuncia: via alla Fase 2. “Misure allentate, ma bisogna mantenere le distanze” | VIDEO

Le novità in tema di spostamenti, imprese, funerali, attività all'aperto.

Conte annuncia: via alla Fase 2. “Misure allentate, ma bisogna mantenere le distanze”. Le novità in tema di spostamenti, imprese, funerali, attività all’aperto.

Conte annuncia: via alla Fase 2. “Misure allentate, ma bisogna mantenere le distanze”

Conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. Il Premier ha spiegato le regole dal 4 maggio:

Occorre rispettare le distanze di sicurezza tra le persone, cioè quella di un metro, anche nelle relazioni familiari. L’unico modo per ripartire e non ammalarsi è mantenere la distanza sociale. Se non sarà mantenuta i contagi arriveranno di nuovo e così anche il numero dei morti. Se ami l’italia mantieni le distanze, è questo il motto da ricordare sempre. Intanto il Governo monitorerà continuamente la curva dei contagi e in caso di aumento interverrà subito.

Intanto posso confermare che presto sarà emessa una ordinanza con la quale si fisserà i prezzi delle mascherine. Quelle chirurgiche non potranno esser vendute ad una somma superiore rispetto ai 50 centesimi. Stiamo anche lavorando per esentare questo prodotto dall’Iva.4

Le novità dal 4 maggio

Il Premier spiega come cambierà la vita degli italiani da lunedì 4 maggio 2020:

Gli spostamento autorizzati solo quelli per motivi di lavoro o esigenze importanti. Novità la possibilità per visitare i propri congiunti.

Vietato gli spostamenti da una Regione all’altra. E’ accettato solo per assoluta urgenza, motivi di salute o lavoro.

Chi ha la febbre (superiore a 37.5 gradi) o problemi respiratori dovrà limitare al massimo i contatti e restare a casa.

Non consentiamo lo svolgimento di feste o party, riapriamo parchi o giardini di ville. Il sindaco può chiudere le zone che non permettono il rispetto della distanza sociale.

Per quanto concerne l’attività sportiva, ora ci si potrà allontanare dalla propria abitazione ma bisogna star distanza dalle persone di almeno un metro. Per la ripresa dell’attività sportiva individuale, saranno consentiti gli allenamenti dei professionisti nel rispetto delle norme di distanziamento e saranno a porte chiuse.

Per le cerimonie funebri saranno consentite solo alla presenza di un massimo di dieci persone rispettando sempre le misure di distanziamento sociale. Preferibilmente le cerimonie all’aperto.

I locali potranno organizzare anche l’asporto dei prodotti, non solo più consegne a domicilio.

Per le attività produttive, invece, riapriamo tutta la manifattura, il settore delle costruzioni e il commercio all’ingresso funzionale. Lo facciamo con un piano ben articolato. E’ consentita perché le aziende rispetteranno i protocolli di sicurezza.

Protocollo molto stretto anche per le aziende di trasporto: tutte si devono attenere a queste prescrizioni. Approvato anche un protocollo sui cantieri.

Ecco così ci prepariamo ad allentare il lockdown. Le Regioni avranno il compito di comunicarci ogni giorno i dati della curva dei contagi. Con questi dati gli Enti potranno elaborare le situazioni critiche. Non possiamo farci sfuggire di mano la situazione.

Le altre tappe

Il Premier Conte annuncia ancora:

Il 18 maggio, invece, puntiamo a riaprire il commercio al dettaglio. E così anche Musei, mostre e biblioteche. E anche gli allenamenti in campo sportivo delle squadre.

Il 1 giugno invece vorremo riaprire i bar, ristorazioni, barbieri, centro messaggi, parrucchieri ed estetiste.

Stiamo pensando anche un piano per le altre attività come gli stabilimenti balneari.

9 Commenti

  • diego cortese ha detto:

    non si è capito se, all’interno della Regione, ci si puuò spostare da comune a commune

    • any ha detto:

      guarda anche qui si capisce poco..sembra che all interno del Comune e sempre entro la propria Regione spostamenti solo per visitare i parenti, motivo di lavoro e necessità…. con modulo di autocertificazione che a breve arriverà…sono stufa di cambiare toner alla stampante e di essere guardata male solo x scendere in panetteria…mi sento quasi additata peggio dei peggiori delinquenti…

  • any ha detto:

    Niente messe… funerali con max 15 congiunti… e poi..in pratica il bambino al parco devo portarlo con mascherina e col guinzaglio come il cagnolino?perchè se vede un amichetto che non vede da febbraio non può giocarci o parlarci…causa distanze…
    poi sarò obbligata a fare spesa sempre e solo in supermercati del Comune di residenza? Credo le nostre libertà riconosciute dalla Costituzione siano veramente andate a quel paese…. col noi vi concediamo…vi permettiamo…mi sembra di essere tornati ai tempi dello Statuto Albertino…

  • fabrizio ha detto:

    Scusa Any se mi permetto!!!!! stiamo parlando di un problema serio che ad oggi ha provocato più di 26000 morti!!!!!!non oso immaginare cosa sarebbe successo se non fossero stati presi nessun tipo di provvedimenti in merito!!!!basta vedere certi fenomeni che comandano potenze mondiali cosa hanno dovuto fare dopo le loro iniziali spavalde affermazioni!!!!

    • any ha detto:

      Hai ragione fabrizio per quanto riguarda le precauzioni prese ma ora anche l’economia deve riprendere perchè senza lavoro e senza soldi se stai male e visti i tempi di attesa delle asl ..non puoi permetterti neanche di fare una visita medica…tanto col virus dovremo conviverci per un po’ fino quando non ci sarà una cura adatta…occorre ripartire anche se per gradi ma si deve ripartire…anche perchè le bollette,gli affitti, le rate della macchina non stanno a sentire se ci sia covid o meno..purtroppo…e occorre pagarle…pertanto lavorare in sicurezza ma lavorare e riprendersi sempre con le precauzioni del caso la quotidianità! stop anche a tenere chiusi in casa bambini per 2mesi in 60mq di casa senza prendere una boccata d’aria peggio dei delinquenti in carcere ..

  • fabrizio ha detto:

    Capisco lo sfogo ma stiamo ben attenti a riaprire tutto come se non fosse successo niente.Oggi in Germania avendo aperto troppo presto la situazione è peggiorata. Chi si lamenta che la libertà dei cittadini è stata lesa fa solo della propaganda politica di basso profilo.Io personalmente cerco di ascoltare chi lavora ed opera nel mondo scentifico e non chi parla per partito preso.Noi cittadini dobbiamo con serietà attenerci a comportamenti razionali e seri senza pensare di essere scenziati quando non lo siamo

  • any ha detto:

    Cmq nonostante tutto non c’è chiarezza! la spesa fuori il proprio comune…tipo da borgosesia non posso fare la spesa a quarona o md varallo ? aprono i parchi ma i bambini non possono accedere all area giochi…e quindi i bambini al guinzaglio perchè se per caso incontrano un amichetto dopo 2 mesi e mezzo magari vorrebbero anche correre e giocare…

  • ANTONIO TROSA ha detto:

    TUTTE LE NOTIZIE SONO FUMOSE E LASCIANO LIBERA INTERPRETAZIONE, QUINDI LASCIANO ANCHE NON LIBERI DI DECIDERE NEL DUBBIO, CADENDO IN SANZIONI O ERRORE DOVUTI ALLA LIBERA INTERPRETAZIONE

    • Elena ha detto:

      Per Antonio Trosa: sta commentando un articolo vecchio di 6 mesi e mezzo (aprile 2020), anche gli altri commenti risalgono a quella data!!!!
      Le consiglio di leggere L’ATTUALE DPCM…..per quanto ho capito è abbastanza chiaro.
      Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *