Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Dentix lascia clienti con debiti e senza cure: casi anche in Valsesia
Attualità Gattinara e Vercellese Novarese -

Dentix lascia clienti con debiti e senza cure: casi anche in Valsesia

La rete di cure odontoiatriche ha chiuso per Covid e mai più riaperto. Il Codacons si mette a disposizione.

Dentix lascia clienti con debiti e senza cure: casi anche in Valsesia

Dentix lascia clienti con debiti e senza cure

Brutte notizie per i cittadini della zona che si sono affidati alle cure odontoiatriche di Dentix Italia, che ha studi anche nelle vicinanze (Biella e Novara prima di tutto). La società sarebbe infatti sull’orlo del fallimento, come denuncia il Codacons, il movimento a tutela dei consumatori che ha una sede anche a Gattinara.

La denuncia di Codacons

«Una situazione che si ripete con una ciclicità inaccettabile: sono infatti trascorsi appena pochi mesi dal fallimento di un’altra clinica odontoiatrica, Idea Sorriso, che ha lasciato senza cure e con molti debiti i cittadini che avevano prenotato. La Dentix Italia che fa capo alla Dentix Spagna ha infatti fatto richiesta in tribunale di istanza pre-fallimentare».

Odore di truffa

La società è presente nel nostro Paese con 57 ambulatori, concentrati in 12 regioni e, da giorni, gli operatori non rispondono più ai pazienti e le cliniche sembrano aver cessato, di fatto, l’attività. «I pazienti vengono indotti ad accendere un finanziamento – spiega il Codacons – per affrontare le cure odontoiatriche necessarie. In tal modo Dentix incassa subito l’intero ammontare della parcella e il consumatore si fa carico degli interessi da riconoscere alla finanziaria complice. C’è il forte sospetto che i pazienti siano indotti a sottoporsi a interventi sanitari non necessari e non appropriati. Ora sopraggiunge lo stop operativo».

Dalla parte dei clienti

Ovviamente il movimento a tutela dei consumatori si è immediatamente attivato per soccorrere i malcapitati: «Ricordiamo a tutti i cittadini coinvolti che gli sportelli salute di Codacons Biella, Gattinara e Vercelli sono a disposizione per assistenza e informazioni sulle attività da mettere in campo per la loro tutela sul piano giuridico e per annullare i finanziamenti per le cure non ricevute, a breve presenteremo un esposto in Procura».

Chiusi per emergenza sanitaria

Nelle settimane scorse la Dentix aveva comunicato la sospensione delle attività ma per ragioni collegate all’emergenza Coronavirus: «Nella prima fase di lockdown abbiamo garantito solo i trattamenti “urgenti” e “non differibili”, successivamente abbiamo deciso di chiudere ogni centro, nell’attesa di poter adempiere al nuovo protocollo e implementare tutte le misure tecniche-organizzative richieste».

Si riapre?

«Attualmente, Dentix è a lavoro con tutti i propri effettivi per riorganizzare gli ambulatori in linea con il protocollo adottato e le nuove disposizioni e sta provvedendo all’approvvigionamento di tutti i DPI necessari, al fine di garantire elevati standard di sicurezza sia per i pazienti che per il personale». Questo l’avviso della società ai propri clienti. In realtà però pare che le cose stiano prendendo tutt’altra piega. In ogni caso, come accennato, il Codacons è a disposizione.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *