Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Dissesti a Borgosesia: si cercano soldi per sistemare i danni del 2014
Attualità Borgosesia e dintorni -

Dissesti a Borgosesia: si cercano soldi per sistemare i danni del 2014

Il costo del "piano frane" è stato stimato in due milioni e 800mila euro

dissesti a borgosesia

Dissesti a Borgosesia il Comune si affida ai bandi per ottenere i finanziamenti necessari alla risistemazione.

Dissesti a Borgosesia bando del Ministero

Il Comune di Borgosesia punta i riflettori sulla sicurezza del territorio. Per questo si affida a un bando ministeriale per reperire le risorse necessarie. Si affaccia l’opportunità di sistemare versanti dissestati lungo le strade delle frazioni. Se l’esito della pratica sarà positivo, ci sarà la possibilità di finanziare consistenti lavori di consolidamento. Le zone interessate saranno quelle danneggiate dalle piogge dell’autunno del 2014.

La variazione di bilancio

Il primo passo è stata una variazione di bilancio per poter inserire l’opera in sede previsionale. E’ richiesto dal bando del ministero dell’Interno che assegna i contributi agli enti locali. E ora il Comune resta in attesa di una risposta. I progetti riguardano i versanti che hanno maggiormente risentito degli effetti delle precipitazioni del novembre di quattro anni. «Abbiamo definito un piano frane da due milioni e 800mila euro – evidenzia l’assessore ai lavori pubblici Eleonora Guida -, e l’assegnazione di contributi ministeriali sarebbe essenziale per poter procedere con i lavori. L’obiettivo è mettere in sicurezza i tratti dissestati per evitare il verificarsi di frane e smottamenti».

L’edilizia scolastica

La richiesta di finanziamenti pubblici si estende anche al settore dell’edilizia scolastica. Vi rientrano progetti finalizzati alla messa in sicurezza e all’adeguamento. Riguardano le scuole di Aranco e di Sant’Antida e della media di via Marconi. Un terzo fronte (quantificato in 900mila euro) riguarda la sostituzione delle centrali termiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *