Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Don Ezio Caretti lascia la parrocchia di Borgosesia
Attualità Borgosesia e dintorni -

Don Ezio Caretti lascia la parrocchia di Borgosesia

Il sacerdote sarà trasferito a Borgomanero. Al suo posto è atteso don Gianluigi Cerutti, in arrivo a inizio ottobre.

Don Ezio Caretti lascia la parrocchia di Borgosesia. Nelle messe dello scorso fine settimana è stata data comunicazione di una nuova serie di nomine e spostamenti che riguardano diversi sacerdoti diocesani.

Don Ezio lascia la parrocchia di Borgosesia

Don Gianluigi Cerutti è stato nominato nuovo parroco delle parrocchie di Borgosesia, succedendo a don Ezio Caretti, che lascia per raggiunti limiti di età. Questo avvicendamento di responsabilità avverrà dal prossimo 1 ottobre.

Don Cerutti, 61 anni, è l’attuale vicario episcopale per il clero e la vita consacrata. Don Ezio Caretti si trasferirà a Borgomanero, dove collaborerà con i sacerdoti della parrocchia, occupandosi in maniera particolare dell’accompagnamento dei malati dell’ospedale cittadino.

Trasferimento a Borgomanero

Di origini verbanesi, nato a Suna il 28 aprile 1944, don Ezio è entrato in seminario a Novara all’età di 19 anni, dopo aver conseguito il diploma di perito industriale.

Dopo l’ordinazione sacerdotale nel settembre 1969, il primo incarico è stato a Pallanza, poi a Trobaso, dove è stato parroco per quasi quindici anni, prima di raggiungere Borgosesia. Vi fece ingresso domenica 29 settembre 1991, subentrando a don Alberto Boschi.

Negli anni successivi ha assunto la guida delle altre comunità borgosesiane: prima Aranco, poi Zuccaro di Valduggia, quindi Vanzone e Rozzo dal 2010 e Bettole dall’anno successivo. Infine, alla morte di don Giovanni Bossi nel 2019, anche Agnona, Foresto e Isolella e da ultimo, lo scorso anno Plello.

«Durante il ministero a Borgosesia – scrive il vescovo ai fedeli di Borgosesia ringraziando don Ezio per quanto fatto – ha generosamente servito la chiesa diocesana anche come professore in Seminario, come vicario territoriale per la Valsesia dal 2001 al 2016 e, nell’ultimo quinquennio pastorale, è stato anche il moderatore della vostra UPM».
Servizio su Notizia Oggi in edicola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *