Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Fiaccola dell’amicizia corre tra Rima e Foresto
Attualità Borgosesia e dintorni Varallo e Alta Valsesia -

Fiaccola dell’amicizia corre tra Rima e Foresto

La frazione di Borgosesia ha celebrato così la festa della Madonna Assunta

fiaccola dell'amicizia

Fiaccola dell’amicizia attraversa la Valsesia: è stata portata da Rima fino al santuario della frazione di Foresto.

Fiaccola dell’amicizia in viaggio

Una fiaccola dedicata all’amicizia in viaggio attraverso la Valsesia: così la comunità parrocchiale di Foresto ha festeggiato la Madonna Assunta. Le celebrazioni sono state aperte infatti dall’arrivo della fiaccola, iniziativa proposta per la quindicesima volta, con una appassionata partecipazione di tedofori partiti dalla chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista di Rima San Giuseppe per arrivare al santuario alla Costa. A Rima la mattinata è trascorsa visitando il museo del marmo artificiale e la gipsoteca “Pietro Della Vedova”, prima del pranzo al sacco. Nel primo pomeriggio i tedofori si sono recati in chiesa parrocchiale per dare inizio al rito religioso con la benedizione della fiaccola.

Il vescovo

Stavolta il parroco don Giovanni Bossi e la comunità di Foresto hanno avuto l’onore di riceverla dal vescovo di Novara, monsignor Franco Giulio Brambilla, al quale va il ringraziamento dei fedeli. Dopodiché la fiaccola ha cominciato il suo cammino, con ciascun tedoforo che ha percorso un chilometro, augurando ai vari paesi incontrati pace, serenità e salute. «Lungo il tragitto siamo stati accompagnati dalla polizia municipale di Borgosesia e di Varallo e dai carabinieri di Borgosesia: ringraziamo tutti per la cortesia», riprendono i protagonisti della fiaccolata, che si è conclusa al colle di Foresto con l’accensione del braciere di fronte al santuario mariano.

La chiusura

In serata, processione insieme alla comunità e ai villeggianti da piazza Borella sino al santuario con canti e preghiere, spettacolo pirotecnico e proiezione del filmato «I nostri alpini alle adunate». Nel giorno di Ferragosto, per la festa solenne dell’Assunta, la giornata ha vissuto più momenti: la messa a metà mattinata, celebrata da don Silvio Barbaglia, docente all’istituto superiore di scienze religiose di Novara, e accompagnata dai canti della corale parrocchiale, il lancio dei palloncini, il pranzo, i vespri, la benedizione col bacio del busto della Madonna Assunta e l’incanto delle offerte. Alla sera si è cenato tutti insieme nell’area attrezzata con le note dell’orchestra “Beppe & company”. «Considerata la numerosa partecipazione, siamo molto soddisfatti dei festeggiamenti», concludono i promotori delle iniziative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente