Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara chiude la storica profumeria di Seva Armida
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara chiude la storica profumeria di Seva Armida

Da 43 anni in mezzo ai profumi: «Internet e Amazon? Capisco la comodità, ma i clienti vanno anche coccolati».

Gattinara chiude la storica profumeria di Seva Armida, da 43 anni in mezzo ai profumi.

Gattinara chiude la storica profumeria di Seva Armida

A Gattinara, entro la fine dell’anno, chiuderà un’altra storica attività. Si tratta della profumeria “La Porta rossa” di corso Garibaldi, con la titolare Seva Armida che si goderà il meritato riposto e la pensione. Il negozio chiude dopo 54 anni.

Profumeria Zorzoli

«Ad aprire la profumeria – racconta Seva Armida – era stata mia mamma, Vincenzina Zorzoli, nel 1966. All’epoca si chiamava Profumeria Zorzoli e si trovava in un piccolo locale a fianco alla chiesa parrocchiale di San Pietro. Io avevo solo 14 anni, andavo a scuola, ma il pomeriggio venivo in negozio. Così ho imparato il mestiere, mi piaceva molto. Poi a 16 anni ho cominciato a lavorarvi per mezza giornata».

Poi “La porta rossa”

Seva Armida si è innamorata del suo lavoro e lo si capisce dalla passione con cui ne parla. Quando nel 1966 venne aperta la Profumeria Zorzoli, rimase per sei mesi, da marzo a novembre, in un negozio vicino alla chiesa. Poi si è trasferita in corso Garibaldi e, da 43 anni, sempre in corso Garibaldi, ma dall’altra parte della strada, vicino alla piazza. «Era la prima profumeria di Gattinara, una novità per il paese; poi è diventata “Profumeria La Porta rossa” – spiega la titolare – perché mi piaceva un profumo con questo nome».

Clientela affezionata

In oltre mezzo secolo di storia, in tanti sono passati dai banchi della profumeria. «Abbiamo avuto tanta bella clientela. Da 20 anni – dice la commerciante – sono rimasta da sola a lavorare; mia mamma è mancata lo scorso anno e adesso vado in pensione. Ma mi ritiro dal lavoro a malincuore, perché la mia vita è qui. Ho visto passare mamme, bambine, tanta bella gente che mi ha lasciato tanti bei ricordi. Adoro quello che faccio, ma ora non è più fattibile. La voglia di continuare ce l’ho, però mi sento stanca».

Coccole per i clienti

Come ha fatto l’attività di famiglia ad affezionare una così vasta clientela per tutti questi anni? «Da noi i clienti hanno sempre trovato un consiglio – dice la titolare -, esperienza, voglia di vendere. Nella grande distribuzione non si è seguiti, consigliati, coccolati. Il nostro cliente qui trova quello che vuole, anche se ora è tutto cambiato con Internet e Amazon. Io ho ancora i miei clienti che mi chiedono di non chiudere. Ma con le lacrime agli occhi dico: “Mi dispiace!”».

I gusti sono cambiati

In 54 anni di storia, i gusti della clientela sono cambiati molto. «Prima c’erano un certo numero di tipologie di profumi – dice Seva Armida -, ora ce ne sono tantissimi. Ne escono più di 250 tutti gli anni. Uno non si accontenta più del profumo che aveva preso la volta scorsa, ne vuole uno nuovo. Dopo che chiuderò il negozio, prima della fine dell’anno, mi dedicherò all’orto, al giardino, alla casa. Quello che non mai potuto fare in questi anni».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente