Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gessi Basket in pellegrinaggio a Boca chiede la grazia per tornare a vincere
Attualità Borgosesia e dintorni -

Gessi Basket in pellegrinaggio a Boca chiede la grazia per tornare a vincere

Lunedì mattina si parte dal cimitero di Grignasco alla volta del luogo di culto, in compagnia di tifosi e sostenitori.

Gessi Basket in pellegrinaggio a Boca per un 2020 pieno di canestri. Lunedì 30 dicembre, con partenza dal parcheggio del cimitero di Grignasco alle 10 il team si recherà al Santuario di Boca per chiedere la protezione divina affinché il campionato prosegua sotto migliori auspici.

Gessi Basket in pellegrinaggio a Boca per tornare a vincere

La squadra milita nel campionato di serie B, ma l’annata non è cominciata benissimo: quattordicesimi in classifica con 6 punti, hanno vinto solo 3 partite… Insomma, urge una svolta e così il sindaco Paolo Tiramani, ex cestista, nel corso della cena natalizia della squadra ha proposto: «Andiamo a Boca a piedi!» ed il coach Domenico Balignano ha subito abbracciato l’idea. Da lì a stabilire data, ora e luogo di incontro è stato un attimo.

Prossima partita

Per chi è di queste parti sa che andare a Boca è un gesto importante, di quelli risolutivi: la ricca galleria di ex voto custodita nel santuario la dice lunga. E così anche la squadra di Borgosesia, che il 5 gennaio dovrà incontrare la terza in classifica Etruria Basket San Miniato, spera che la mano divina possa riuscire laddove i giocatori finora hanno fallito.

Tutti in pellegrinaggio

Al pellegrinaggio è atteso anche un nutrito numero di tifosi, che accompagneranno la squadra dal luogo di incontro, al cimitero di Grignasco, lungo la Traversagna fino al santuario: una lunga camminata, da percorrere con spirito di sacrificio e fiducia. Ad attendere gli sportivi ci sarà il parroco, che impartirà la benedizione a tutti. «E’ un modo per testimoniare alla squadra il nostro supporto – commenta Paolo Tiramani – ed anche per sottolineare dei valori che appartengono alla nostra gente e alle nostre tradizioni: se poi servirà per conquistare qualche vittoria, bene, altrimenti sarà stato comunque un bel momento di condivisione e di riflessione, che nello sport ha sempre un grande valore motivazionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente