Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme Mostra del vino a rischio per l’emergenza Coronavirus
Attualità Novarese -

Ghemme Mostra del vino a rischio per l’emergenza Coronavirus

L'attesa manifestazione, che tutti gli anni richiama migliaia di persone, dovrebbe svolgersi dal 25 aprile al 3 maggio.

Ghemme Mostra del vino a rischio per l’emergenza Coronavirus: si aspetta il 4 aprile per decidere.

Ghemme Mostra del vino a rischio

A Ghemme potrebbe saltare la 50esima edizione della mostra del vino. Se non ci sarà la tradizionale manifestazione, che ogni anno richiama migliaia di visitatori da ogni zona della Valsesia e non solo, non si svolgerà nemmeno il tradizionale ritrovo in Barciocca. A causa dell’emergenza Coronavirus sono in forse le manifestazioni programmate dalla Pro loco di Ghemme, fra le quali l’attesa mostra del vino che avrebbe dovuto svolgersi dal 25 aprile al 3 maggio.
LEGGI ANCHE: Coronavirus Ghemme: una persona in terapia intensiva | VIDEO del sindaco

Si aspetta il 4 aprile

«Aspettiamo il fatidico 4 aprile per vedere cosa si riesce a fare – commenta il presidente della Pro Loco Francesco Franco – noi abbiamo sanificato gli ambienti e non abbiamo ancora pensato di spostare la mostra del vino. Nel frattempo ci siamo anche confrontati con il sindaco Davide Temporelli. Chiaramente per noi prima viene la salute: la festa può aspettare».

Salta la raccolta di ricordi

«Abbiamo un centinaio di volontari impiegati durante la manifestazione – conferma il presidente del sodalizio. All’inizio di marzo la Pro Loco aveva proposto di raccogliere materiale foto e video inerente alla mostra del vino con un messaggio su Facebook: “Noi ci stiamo già preparando da tempo, ma manca ancora un po’, ci conoscete bene e sapete che siamo molto nostalgici se si parla del nostro amato Cortiletto. Voi avete dei ricordi, aneddoti o anche solo delle storie vissute con noi alla Mostra mercato del vino? Raccontateci che siamo molto curiosi!”. L’intento era raccogliere un buon numero di ricordi e proporli in una serata di presentazione in biblioteca. Purtroppo ciò non avverrà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente