Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gian Matteo Passuello chiude 42 anni di carriera nei vigili del fuoco
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Gian Matteo Passuello chiude 42 anni di carriera nei vigili del fuoco

Il sindaco-pompiere di Pray compie 60 anni e porta a termine la sua esperienza.

Gian Matteo Passuello chiude la carriera tra i vigili del fuoco.

Gian Matteo Passuello chiude la carriera

Con il festeggiamento per i 60 anni, il sindaco-pompiere Gian Matteo Passuello termina definitivamente la sua esperienza nei vigili del fuoco. E così il primo cittadino di Pray ha spento le candeline con gioia, ma anche con un po’ di rammarico e di nostalgia.
LEGGI ANCHE: Vigili del fuoco di Ponzone: più di un intervento al giorno

Cancellato dai vigili del fuoco

Passuello ha legato la sua attività lavorativa al comando di Varallo dove per 15 anni è stato capo distaccamento. Qui aveva promosso dal 2004 anche la scuola di alta qualificazione per vigili del fuoco provenienti da ogni parte d’Italia, dando lustro alla Valsesia. Una carriera, quella del primo cittadino di Pray, iniziata nel lontano 1979 come volontario ausiliario, e proseguita diventando vigile permanente. E poi via via caposquadra, capo distaccamento, fino alla promozione di un anno e mezzo fa che l’ha visto assumere l’incarico di ispettore antincendi a Vercelli.

Dopo la pensione

Dopo la pensione, Passuello si era iscritto nelle liste dei vigili del fuoco volontario «anche se di fatto – puntualizza – non ho più operato da volontario per una questione di incompatibilità con il ruolo di sindaco. In ogni caso sono stati 42 anni di permanenza nel corpo nazionale vigili del fuoco, 42 anni che non si dimenticano col ricevere un decreto di cancellazione dai ruoli».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *