Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Grignasco, continua l’ampliamento del cimitero
Attualità Serravalle e Grignasco -

Grignasco, continua l’ampliamento del cimitero

Il Comune acquista un nuovo terreno e chiede un contributo alla Regione

Prosegue il percorso per arrivare ad ampliare il cimitero di Grignasco. Recentemente l’ufficio tecnico ha preso contatti con i proprietari di un’area adiacente a un terreno già appartenente al Comune, situata sul lato del cimitero in direzione di Prato Sesia. «I proprietari sono disponibili per una cessione bonaria al costo di 2 euro al metro quadro, per un totale di 2.176 euro – ha reso noto il sindaco Roberto Beatrice durante l’ultimo consiglio comunale –; l’area va così ad aggiungersi al terreno vicino che è già di proprietà comunale, dunque si riuscirà ad ampliare il campo santo».

L’allargamento del cimitero si rende necessario per via della scarsità di posti: non è sempre possibile, infatti, procedere allo spostamento di alcuni resti e dunque gli spazi per le nuove inumazioni sono piuttosto ridotti. «Intorno agli anni Settanta – spiega il primo cittadino – molte salme sono state seppellite con involucri plastici, che hanno rallentato i normali processi di decomposizione. Quando si riscontrano questi casi durante le operazioni di riesumazione, i resti devono essere inumati nuovamente. Era quindi necessario prendere delle iniziative per il problema degli spazi».

Nell’ottica di realizzare l’ampliamento, il Comune ha presentato domanda di contributo alla Regione, facendo riferimento a una specifica legge relativa all’assegnazione di fondi per le opere pubbliche in determinati campi: fra questi, rientra anche l’edilizia cimiteriale. La cifra richiesta ammonta a 60mila euro, con 15mila euro di compartecipazione da parte del Comune. «E’ stato inoltre messo a punto uno studio di fattibilità – sottolinea il sindaco – per la sistemazione delle aree interne e la recinzione della nuova parte». L’ente attende dunque una risposta dagli uffici di Torino.
I primi lavori potranno partire già in queste settimane: ci sarà una pulizia della nuova area, per rimuovere i resti di alcuni alberi tagliati, e un’operazione di livellamento per potere portare i due terreni alla stessa altezza.

Articolo precedente
Articolo precedente