Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Italo Quazzola: rispettate le regole, ma correte
Attualità, Sport Borgosesia e dintorni -

Italo Quazzola: rispettate le regole, ma correte

Il runner di Scopello e istruttore alla palestra “In Movimento” dà un consiglio a tutti gli appassionati di corsa.

Italo Quazzola: «Niente divano, correte rispettando le regole».

Italo Quazzola: un anno “ostacolato”

Qualche settimana fa aveva superato la visita medica agonistica per tornare alle competizioni, ma il nuovo lockdown ha imposto a Italo Quazzola di aspettare ancora. Il runner di Scopello e istruttore alla palestra “In Movimento” di Serravalle prepara il rientro. Per lui è stato un 2020 travagliato tra blocchi per il Covid e infortuni vari.

Resiste la gara di Trino

La speranza è anche quella di riuscire a partecipare almeno a una gara prima della fine del 2020. «In zona “resiste” ancora la mezza di Trino – spiega – che è in programma a metà dicembre. Credo che molto dipenderà dall’andamento della cura della pandemia e dalle decisioni che arrivano dall’alto. Nel frattempo però consiglio a tutti i runner di non fermarsi e continuare a tenersi in forma, per fortuna stavolta abbiamo la possibilità, quindi sfruttiamola».

«Rispettiamo le regole, ma alleniamoci»

«L’attività motoria intesa come la camminata è consentita vicino a casa, quella sportiva è consentiva all’aperto e in forma individuale senza andare in altro Comune – spiega -. Il mio consiglio a chi è tesserato e corre per piacere è quello di continuare ad allenarsi seguendo le normative che sono in vigore: rimanendo nel proprio Comune ci si può allenare e stavolta senza venire additati come untori».

Riprogrammato l’allenamento

Anche Quazzola si è già adeguato alle nuove regole. «Per quanto mi riguarda ho individuato un percorso di 4 chilometri all’interno del mio Comune di residenza dove allenarmi – riprende -. Quando dovrò fare dei lunghi allora lo ripeterò più volte, sarà un po’ ripetitivo, ma almeno cercherò di allenarmi e stare in forma. In fondo è sempre meglio che stare fermi sul divano».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente