Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ivan Placido è “Prayese dell’anno”: i premi della “vetrina” | Le foto
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Ivan Placido è “Prayese dell’anno”: i premi della “vetrina” | Le foto

E' il responsabile del "Cammino della Luce"

ivan placido

Ivan Placido proclamato cittadino dell’anno a Pray. La cerimonia lunedì sera.

Ivan Placido il riconoscimento

Il titolo di “prayese dell’anno” 2018 premia l’impegno per gli altri: ne è stato insignito Ivan Placido, responsabile del Cammino della Luce. Il riconoscimento gli è stato dato lunedì sera, durante lo spettacolo che ha concluso la nuova edizione di “Pray in vetrina”. Ed è un riconoscimento all’impegno sociale di un’associazione che da anni sostiene concretamente molte situazioni di bisogno, dai terremotati al Circuito Viola, alla missione di suor Teresa Silvestri in Albania.

La Pro loco

Il riconoscimento gli è stato tributato dalla Pro loco, che ha tenuto le redini della manifestazione. E’ la terza edizione del premio, conferito nel 2016 ad Achille Burocco e nel 2017 a Paolo Chioso. «Siamo davvero soddisfatti di questa edizione – commenta la presidente Rosetta Pagliazzo –. E’ andata benissimo e la gente ha partecipato alle serate musicali, ai momenti gastronomici, agli spettacoli. Questa partecipazione ha premiato l’impegno di tutti i volontari, delle associazioni, delle aziende e di chi ci è stato vicino». Quattro giorni di festa che hanno radunato nel paese valsesserino migliaia di visitatori dal pomeriggio di venerdì alla serata di lunedì, quando lo spettacolo di fuochi d’artificio ha concluso la festa. Ma prima dello show, lo spettacolo al polivalente che ha dato modo ai membri della Pro loco di “salutare” questi tre anni di mandato.

Gli altri premi

«Una targa è stata consegnata a Lelli Corradi per il suo impegno a organizzare la cucina della festa, e ad Anacleto Gherardi per la sua carriera come presidente nei 30 anni di attività del Flecchia. Un grazie va anche alle aziende che ci hanno dato il loro contributo per “Pray in vetrina” i fratelli Zonco, la Vitale Barberis Canonico e Trabaldo Togna e naturalmente a tutte le associazioni, commercianti e amici che ci hanno affiancato».
Premiati anche i vincitori dei due concorsi proposti in occasione per rendere più bello il paese: la vetrina giudicata più bella è stata quella della pasticceria Corradi, mentre il premio per l’addobbo migliore è stato assegnato a Marco Ponti e Emanuela Cacciatore, che vivono a Pray da tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *