Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Le prime donne profughe in arrivo nel Vercellese
Attualità Borgosesia e dintorni -

Le prime donne profughe in arrivo nel Vercellese

Saranno accolte in una struttura di Crova le prime donne profughe

Arriverà un gruppo di donne profughe nel Vercellese. Precisamente a Crova in una struttura privata.

Lo rende noto il Sindaco Carla Camoriano che spiega nei dettagli il lungo iter iniziato ad agosto. Sin dalle prime voci c’erano state paure e polemiche. Ma il primo cittadino di Crova ha saputo conclliare i suoi doveri di rappresentante dello Stato con le richieste della popolazione e con la collaborazione del Prefetto, ha chiesto ed ottenuto l’invio di sole donne.

Le richiedenti asilo saranno ospitate nella frazione di Viancino in una proprietà privata che nei mesi scorsi è stata messa a norma e verificata dagli enti competenti, come richiesto dallo stesso Comune che ha seguito con attenzione tutte le fasi.

“Credo che la miglior azione che si possa fare per una convivenza tranquilla e serena per tutti noi – dice il Sindaco di Crova – è affrontare e farsi carico con molto buon senso di ciò che succede, il mio scopo finale è ottenere, collaborando, un solo risultato, che è quello di avere la situazione sotto controllo. Vi ringrazio dell’attenzione e nell’occasione ringrazio altresì il nostro Prefetto che ha saputo cogliere nella mia persona sia i timori che la capacità di saper affrontare con coscienza questo momento delicato”.

Articolo precedente
Articolo precedente