Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Liceo Borgosesia studentesse premiate dall’Europa
Attualità Borgosesia e dintorni -

Liceo Borgosesia studentesse premiate dall’Europa

Sono Beatrice Dragone di quarta Sa e Beatrice Candiano di quinta B

Liceo Borgosesia studentesse Beatrice Dragone di quarta Sa e Beatrice Candiano di quinta B hanno prodotto dei lavori giudicati come i migliori della 34esima edizione di “Diventiamo cittadini europei”

Liceo Borgosesia studentesse premiate

Due studentesse del liceo “Gaudenzio Ferrari” di Borgosesia sono risultate ai primi due posti del concorso regionale “Diventiamo cittadini europei”. Sono Beatrice Dragone della classe quarta Sa e Beatrice Candiano della classe quinta B. I loro elaborati, sul tema dell’antieuropeismo, sono stati giudicati i migliori alla 34esima edizione del progetto rivolto agli istituti superiori piemontesi. In particolare hanno scelto di affrontare la questione della brexit, analizzando le cause che hanno portato la Gran Bretagna a compiere questa scelta e le conseguenze che ci saranno negli anni. Il concorso si proponeva di formare le nuove generazioni in una prospettiva sovranazionale per prepararle a essere cittadine e cittadini di un’Europa unita in un mondo interdipendente.

I loro temi sono stati il Trattato di Lisbona e la sicurezza

Beatrice Dragone ha scelto il tema riguardante il Trattato di Lisbona, la crisi economica europea e le conseguenze sociali dovute al lavoro e all’aumento della disoccupazione. Le fonti, cartacee e digitali, sono state rielaborate secondo schemi precisi, utilizzando anche delle immagini e approfondimenti sull’argomento. Sfruttando l’opportunità offerta dal consiglio regionale del Piemonte, a settembre si recherà a Bruxelles per visitare il Parlamento Europeo. Beatrice Candiano ha invece vissuto un’esperienza formativa a Bardonecchia per un seminario nel quale sono stati affrontati temi riguardanti la sicurezza nei diversi ambiti, dal terrorismo all’economia e al lavoro. La giovane ha già partecipato al viaggio premio a Bruxelles. Nel preparare i loro lavori, le due studentesse sono state coordinate dal docente di storia e filosofia Emilio Ballarini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente