Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Madonna Dormiente è ritornata al Sacro Monte
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Madonna Dormiente è ritornata al Sacro Monte

L’accoglienza ufficiale si terrà domenica 8 aprile

Madonna Dormiente di nuovo al Sacro Monte,  pronta per essere ammirata insieme agli altri capolavori del santuario varallese

Madonna Dormiente del Sacro Monte, rispettati i tempi delle operazioni di restauro

L’antica statua della Madonna dormiente ha fatto il suo ritorno al Sacro Monte di Varallo. Rispettati tutti i tempi delle operazioni di restauro, durate circa quattro mesi e affidate alla ditta di Luciano Gritti di Bergamo. Le operazioni effettuate permettono oggi di ammirare l’opera d’arte nel suo aspetto originale, ripulito dalle tracce degli interventi conservativi che si sono succeduti nel tempo. Il legno del simulacro, databile tra la fine del Quattrocento e l’inizio del Cinquecento, è da considerarsi di incerta attribuzione a dispetto delle tesi che lo vogliono figlio del pittore della Parete Gaudenziana, sulla cui figura venerdì 23 marzo verrà inaugurata la tanto attesa mostra.

Oggetto di “restyling” anche gli abiti della Vergine Dormiente

Oggetto di “restyling” anche gli abiti della Vergine Dormiente, rimessi a nuovo dalle mani esperte delle suore benedettine dell’isola di Orta San Giulio. ll manto, in seta azzurra con decorazioni ricamate in filato e trina a fuselli dorati, risale al 1837 e fu offerto in dono dal famoso incisore e cartografo valsesiano Gaudenzio Bordiga. L’abito è ancora più antico: era il 1670 quando fu ricevuto dal cardinale Alfonso Litta, arcivescovo di Milano. La stoffa, seta avorio e lamina dorata con ricami in oro, proveniva dalla città di Vienna e appartenne una delle imperatrici d’Austria.

L’accoglienza ufficiale prevista per domenica 8 aprile

L’accoglienza ufficiale della Madonna nella basilica dell’Assunta si terrà domenica 8 aprile, vigilia della festa dell’Annunciazione, durante una messa solenne che sarà celebrata alle 21.30. Oggetto di restauro negli ultimi mesi sono anche le statue che raffigurano la Vergine e l’Angelo della cappella II del Sacro Monte, raffigurante proprio la scena dell’Annunciazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente