Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Mandaci un proverbio del tuo paese: lo pubblichiamo sulla nuova Agenda 2020!
Attualità Borgosesia e dintorni -

Mandaci un proverbio del tuo paese: lo pubblichiamo sulla nuova Agenda 2020!

Dall'11 novembre per 13 settimane un utile regalo ai lettori di Notizia Oggi: potete esserci anche voi...

Mandaci un proverbio del tuo paese: lo pubblichiamo sulla nuovissima Agenda 2020! Dall’11 novembre per 13 settimane un utile regalo ai lettori di Notizia Oggi: potete esserci anche voi…

Mandaci un proverbio del tuo paese: in arrivo l’Agenda 2020!

Un bellissimo regalo in vista per tutti voi lettori di Notizia Oggi: a partire da lunedì 11 novembre in allegato con il giornale troverete gratis l’Agenda del 2020! Ogni uscita pubblicheremo un opuscolo di 16 pagine con il classico calendario di uno dei dodici mesi, arricchito con consigli utili, informazioni del territorio, curiosità, arte, tradizioni e molto altro ancora. Inizieremo l’11 con la copertina-raccoglitore, poi andremo avanti con un mese per ogni uscita, fino al 23 dicembre. Senza alcun costo per voi!

Potete esserci anche voi!

Per arricchire e “personalizzare” al meglio l’Agenda, abbiamo pensato di coinvolgere anche voi lettori, che conoscete bene la storia dei vostri paesi. Se volete, inviateci un proverbio del posto, o un vecchio detto: i migliori 36 verranno pubblicati, tre al mese! Se desiderate, possiamo anche pubblicare il vostro nome  come “suggeritori”. Vi chiediamo solo, nel caso si trattasse di un proverbio in dialetto, di inviare anche la traduzione.

Affrettatevi, i lavori sono già in corso

Se avete qualche proverbio da suggerire, potete inviarcene uno o più all’indirizzo di posta elettronica notiziaoggi@notiziaoggi.it . Oppure potete usare WhatsApp al numero 370.3518.212. Affrettatevi perché il lavoro di preparazione è già partito!

Un Commento

  • Roberto ha detto:

    U scieccu chi non voli bivi, a voglia ca ci fischi… (E inutile insistere con l’asino che non vuole bere…)

    U scieccu chi scorcia ficari dassa u viziu quandu mori…(L’asino che sbuccia i fichi, perde il vizio solo quando crepa…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente