Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Museo ferroviario di Varallo in vetrina con Mara Venier

La storica linea della Valsesia sugli schermi della festa a Napoli dedicata ai 180 anni di storia delle ferrovie italiane.

Museo ferroviario di Varallo in vetrina con Mara Venier. «La tratta turistica è già un successo. Ora contiamo su quella pubblica».

Museo ferroviario di Varallo in vetrina con Mara Venier

Vetrina nazionale per la storica linea ferroviaria della Valsesia e per la stazione di Varallo. Sabato 5 ottobre il sindaco Eraldo Botta era a Napoli per la Festa dei 180 anni delle Ferrovie dello Stato, evento che ha visto la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dei vertici delle Ferrovie. «Dopo la grande attenzione dimostrata dalle Ferrovie alla nostra linea, diventata a tutti gli effetti una ferrovia turistica – conclude il sindaco Botta –  sono convinto che la Novara-Varallo riaprirà nel prossimo futuro anche al trasporto pubblico. Presto il comitato dei sindaci dei paesi attraversati dalla vecchia linea ferroviaria incontrerà proprio a Varallo il presidente regionale Alberto Cirio e l’assessore ai trasporti Marco Gabusi.
LEGGI ANCHE: Treno Novara-Varallo: i sindaci non si rassegnano alla chiusura definitiva

Anche il Museo alla ribalta

Il Museo, che da alcuni anni ha sede nei locali dismessi della stazione ferroviaria, ha di recente allargato i suoi spazi inglobando l’ex ricovero delle locomotive, che il Comune aveva già  ristrutturato qualche anno fa: «Il recupero dell’immobile è stato completato con la posa di un vecchio portone recuperato da un altro magazzino delle ferrovie e che il Museo valsesiano ha restaurato  – segnala Botta -. Nell’ex magazzino hanno così potuto trovare posto tre storici vagoni merci e presto arriverà una locomotiva a vapore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.