Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Nuovi posti letto negli ex ospedali di Gattinara e Varallo
Attualità Borgosesia e dintorni -

Nuovi posti letto negli ex ospedali di Gattinara e Varallo

I sindaci valsesiani con Fondazione Valsesia offrono 75 posti letto e fondi per attivarli.

Nuovi posti letto negli ex ospedali di Gattinara e Varallo per dare respiro all’Asl.

Nuovi posti letto in Valsesia

La Valsesia offre all’Asl 11 la possibilità di attivare 75 posti letto negli ex ospedali di Gattinara e Varallo, eventualmente anche con il supporto finanziario di Fondazione Valsesia. I nuovi posti letto sarebbero così distribuiti: 55 posti nel presidio sanitario di Gattinara (a potenziale valenza di ricovero ospedaliero) e 20 posti nella ex Casa della salute di Varallo (a potenziale valenza ospedaliera o di posti ricovero).
LEGGI ANCHE: Fondazione Valsesia distribuisce 3mila mascherine

Dare una mano al territorio

La proposta dei Sindaci di Borgosesia, Varallo e Gattinara con la Vice Presidente di Fondazione Valsesia, è stata discussa nella riunione di questa mattina, lunedì 30 marzo, e inoltrata a Chiara Serpieri, Direttore Generale dell’Asl 11 di Vercelli. Un’offerta volta a dare respiro all’Asl ed a garantire ai cittadini del territorio di poter contare un servizio sanitario efficiente a 360 gradi, nonostante l’emergenza Covid-19.

Disponibilità rapida

Paolo Tiramani, Eraldo Botta e Daniele Baglione, insieme alla Vice Presidente di Fondazione Valsesia, Emanuela Buonanno, fanno presente ai vertici Asl che «I posti letto possono essere disponibili in tempi molto rapidi e, qualora necessario, la Fondazione Valsesia potrebbe intervenire con un sostegno finanziario per l’adeguamento delle strutture».

Un Commento

  • Gianni ha detto:

    Dicono tantodi borgosesiq che ce troppa gente in giro..
    A varallo però stranieri gente non divarallo marocchini che escono con borse vuote e vanno a casa di amici e pure con figli è giusto? La legge non è uguale pertutti
    Fermano chi esce veramente per spesa o emergenza e questi alla sera o il pomeriggio possono andare a casa degli amici o genitori con figli… Non ho parole continuamo cosi che non si uscira mai da sta pandemia..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente