Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Nuovo pediatra in Valsesia: ma non basta ancora
Attualità Borgosesia e dintorni -

Nuovo pediatra in Valsesia: ma non basta ancora

Il medico sostituisce Simona Sogni, nominata in via provvisoria, e sarà in servizio dal 2 maggio.

Nuovo pediatra in Valsesia, ma in zona il numero degli specialisti dei bambini resta sempre basso: lo scorso anno erano infatti andati in pensione Gianna Calderini e Lucrezio Coscarelli.

Nuovo pediatra in Valsesia: Massimo Bagno affianca Pezzera e Guaraglia

Arriva un nuovo pediatra in Valsesia. Si tratta del medico Massimo Bagno, originario di Pray, che prenderà servizio dal 2 maggio. Affiancherà, come pediatra di territorio dell’Asl, i medici Antonella Pezzera, che ha lo studio a Borgosesia, e Loredano Guaraglia, con studio a Coggiola. Bagno visiterà in piazza Mazzini, sempre a Borgosesia, al civico 13 e per due giorni alla settimana nelle Case della salute di Varallo e di Coggiola. Bagno è stato pediatra per dieci anni all’ospedale di Biella e per 11 anni ad Alba.

Pochi medici pediatri

Dopo il pensionamento della pediatra Gianna Calderini, avvenuto lo scorso maggio, erano infatti rimasti sul territorio solo due medici specialisti in questo settore, Pezzera e Guaraglia. Troppo pochi per un territorio vasto come quello del distretto che comprende Valsesia e Valsessera. Calderini, che visitava a Borgosesia ed era una delle professioniste più note e stimate dalle famiglie valsesiane, era stata sostituita provvisoriamente dalla dottoressa Simona Sogni, che visitava sempre a Borgosesia nell’ambulatorio Asl di viale Marconi. Bagni è stato nominato in via definitiva, pertanto le famiglie assistite da Sogni possono effettuare il passaggio recandosi agli sportelli amministrativi dell’ospedale di Borgosesia. Sogni aveva “ereditato” da Calderini qualcosa come 500 bambini. Del resto agli inizi dello scorso anno era andato in pensione pure un altro apprezzato professionista, il pediatra Lucrezio Coscarelli, in servizio a Varallo e a Quarona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente