Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Parrocchia Borgosesia in Georgia a scoprire il cristianesimo più antico
Attualità Borgosesia e dintorni -

Parrocchia Borgosesia in Georgia a scoprire il cristianesimo più antico

I ventotto gitanti hanno potuto visitare le bellezze architettoniche e culturali del paese.

parrocchia borgosesia

Parrocchia Borgosesia in viaggio: alcuni fedeli hanno visitato la Georgia, terra di ricchezze architettoniche e naturali.

Parrocchia Borgosesia, il viaggio

I fedeli di Borgosesia alla scoperta di una delle zone dalla più antica tradizione cristiana. Sono rientrati i ventotto borgosesiani che hanno partecipato al tour della Georgia organizzato dalla parrocchia di Borgosesia. Di seguito il resoconto dell’esperienza: «La Georgia non è tra le mete turistiche più frequentate, anche se, da alcuni anni, i flussi stanno aumentando e le strutture turistiche si stanno adeguando per una buona accoglienza. D’altronde il Paese ha molti motivi di interesse: siti di valore storico ben conservati o recuperati, arricchiti di notevoli opere d’arte che hanno avuto grande interesse da parte nostra: a Tbilisi, la capitale, la chiesa di Metekhi e la Cattedrale Ortodossa di Sioni del VI-VII secolo, a Mtskheta, l’antica capitale, la cattedrale di Svetitskhoveli, a Kutaisi la cattedrale di Bagrati del X-XI secolo che, per la sua importanza storica, è stata dichiarata Patrimonio Unesco. Testimoniano la precoce penetrazione del cristianesimo in quelle terre».

Le bellezze naturali

«Un altro motivo di interesse è stato per noi la città scavata nella roccia a Uplistsikhe, risalente a 1000 anni a.C., e, a Vardzia, un’altra città rupestre, questa del XII secolo, formata da più di tremila grotte e pensata per difendersi dalle invasioni dei mongoli. Un’altra piacevole sorpresa è stata la visita di una grotta carsica, grotta di Prometeo, dal percorso vario e dallo spettacolo fantasmagorico creato dalle concrezioni calcaree più fantasiose create dall’acqua nei millenni, con un fiume sotterraneo navigabile.
Certamente la soddisfazione del viaggio ci viene anche dallo spirito di amicizia e di piacevole atmosfera con cui abbiamo vissuto insieme questi giorni, insieme al clima di amabile accoglienza ricevuto dalle persone incontrate in terra georgiana».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente