Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Parte il Giro d’Italia: la Valsesia prepara la tappa di Mera
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Parte il Giro d’Italia: la Valsesia prepara la tappa di Mera

Oggi a Torino il via alla corsa rosa. Intanto a Scopello c'è già la statua di "Re Ciclo" in vista dell'evento del 28 maggio.

Parte il Giro d’Italia: la Valsesia prepara la tappa di Mera. Oggi a Torino il via alla corsa rosa. Intanto a Scopello c’è già la statua di “Re Ciclo” in vista dell’evento del 28 maggio.

Parte il Giro d’Italia: la Valsesia prepara la tappa di Mera

Parte oggi, sabato 8 maggio, da Torino il Giro d’Italia più valsesiano della sua lunga storia. Venerdì 28 maggio, infatti, i corridori saliranno all’Alpe di Mera dove si concluderà la 19ª tappa dell’edizione 2021 della corsa rosa, che potrebbe essere quella decisiva per stabilire il vincitore. In questi giorni si sta lavorando con grande impegno per garantire un’accoglienza super alla carovana rosa, ma anche per regalare al mondo un’immagine attrattiva della Valsesia. E tra gli ospiti illustri presenti sotto lo striscione d’arrivo potrebbe esserci anche al ministro al Turismo Massimo Garavaglia, invitato nei giorni scorsi da Eraldo Botta.
LEGGI ANCHE: Borgosesia studente vince concorso: seguirà il Giro per la Gazzetta dello Sport

A Novara e a Biella

In attesa dell’appuntamento del 28, però, il gruppo transiterà per molti chilometri in terra piemontese già in questi giorni: dopo la cronometro di 8,6 chilometri di oggi, con partenza da piazza Castello e arrivo in corso Moncalieri, domani, domenica 9 maggio, la seconda tappa porterà i ciclisti da Stupinigi a Novara (179 chilometri), mentre lunedì la terza partirà da Biella per concludersi a Canale, in provincia di Cuneo. E dopo aver toccato la Puglia i corridori risaliranno lo stivale per l’arrivo a Mera del 28, con le salite del Mottarone e della Colma a rendere ancora più interessante il percorso, e per la partenza del giorno dopo da Verbania. Il Giro 2021 si concluderà, come da tradizione, a Milano domenica 30, con una crono di 30 chilometri.

La scultura “Re Ciclo” sull’ufficio postale di Scopello

Nei giorni scorsi, intanto, sul tetto dell’ufficio postale di Scopello, proprio per rendere omaggio al Giro, è stata collocata la scultura dal titolo “Re ciclo”, realizzata da Ruben Bertoldo e Piero Motta, che abitualmente si trova di fronte a Villa Paolotti a Gattinara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *